Lifestyle

Come sbarazzarsi delle cose vecchie e guadagnarci dei soldi!

Spesso ci si chiede come vendere le cose vecchie e inutilizzate che abbiamo in casa riuscendo anche a guadagnarci dei soldi: vediamo come fare e quali metodi utilizzare

Fonte: pixabay

Molto spesso abbiamo la necessità di vendere cose vecchie che ci ritroviamo in casa, senza che siano utilizzate e ferme lì ad accumulare polvere ed occupare spazio. Si cerca quindi un metodo per vendere queste cose vecchie e, magari, riuscire a guadagnarci anche dei soldi. I metodi tradizionali quali possono essere un classico mercatino dell’usato stanno perdendo sempre di più appeal a discapito di sistemi più innovativi e tecnologici come siti web o ancora di più le app che possono essere consultate da qualsiasi smartphone.

Grazie alle app, infatti, è possibile vendere le cose vecchie e guadagnarci dei soldi in modo molto semplice e veloce. Basta scattare una o più foto con lo smartphone dell’oggetto che si vuole vendere, caricarla sulla app che ne permette la vendita, inserire una piccola descrizione dalla quale si evince anche lo stato del bene e stabilire il prezzo. A questo punto basta solo aspettare che qualcuno si faccia avanti per chiedere informazioni o contrattare sul prezzo.

Sono diverse le applicazioni che possono essere usate per effettuare la vendite di cose usate. Una delle più conosciute e molto diffuse soprattutto in Europa è Depop, anche se le sue origini sono tutte italiane. Il suo utilizzo è molto semplice grazie alla sua interfaccia grafica molto intuitiva. Il pagamento è sicuro e garantito in quanto avviene mediante la moneta elettronica Paypal. Accessibilità e rapidità nell’acquisto sono i punti di forza dell’applicazione.

Una app che sta lentamente affermandosi nel nostro paese è Shpock; di origine tedesca, riprende per molti aspetti l’impostazione di Depop anche se il suo grande vantaggio è quello di permettere una ricerca mirata alla zona limitrofa a quella in cui ci si trova. Il metodo di pagamento non è standard, ma dipende da quelle che sono le preferenze del venditore. Una volta accordati sul prezzo il gioco è fatto e la compravendita effettuata.

Anche i social stanno diventando un metodo per vendere le cose vecchie. Instagram ne è l’esempio classico. La ricerca può essere effettuata anteponendo hashtag alla parola vendita e si otterranno i risultati degli oggetti presenti. Se invece si è nostalgici, si potrà optare per uno dei tanti mercatini rionali o delle fiere periodiche del baratto e dell’usato per mettere in esposizione le proprie cose vecchie e cercare di sbarazzarsene in modo elegante, riuscendo anche a guadagnarci dei soldi. Determinazione e idee sono alla base della riuscita.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati