1, 0, 0, 0, 0, 0, 0 trend

Coppia gay, padre e figlio, hanno il permesso di sposarsi

Nino e Roland sono una coppia che inizialmente si è vista negare il permesso per sposarsi, questo a causa dal legame di padre e figlio che i due avevano

Fonte: Wikimedia

I matrimoni tra persone dello stesso sesso posso essere celebrati in molti paesi, per l’esattezza in 23 paesi nel mondo, tra cui Francia, Spagna e Regno Unito. Questo tipo di matrimonio si chiama egualitario, perché in questo modo si applica il principio di uguaglianza tra le persone. Il matrimonio gay può essere celebrato tramite rito civile poiché, purtroppo, le istituzioni religiose non lo consentono.

In Italia dal 2016 sono finalmente state accettate le unioni civili, che avverranno davanti ad un ufficiale con due testimoni e che sarà poi registrata presso l’archivio civile dello stato. Potranno, inoltre, scegliere un cognome comune da utilizzare dopo l’unione.

La storia di Nino e Roland

Nel 2012 Nino, che attualmente ha 79 anni, ha legalmente adottato il suo compagno Roland di 69 anni. Lo scopo era quello di riuscire ad avere delle protezioni legali, poiché il matrimonio tra gay non era ancora stato legalizzato negli Stati Uniti. Finalmente, però, la corte della Pennsylvania ha stabilito che è possibile sciogliere l’adozione e permettere ai due uomini di sposarsi.

Era usanza tra le coppie omosessuali, prima della legalizzazione dei matrimoni, permettere ad uno dei due di adottare l’altro, in questo modo si creava un legame che tutelava e proteggeva, a livello legale, la sfera famigliare che si creava nella coppia.

Gli sviluppi della storia

Il matrimonio tra coppie dello stesso sesso è diventato legale in tutti i 50 stati degli Stati Uniti d’America solo dal 2015, ma a Nino e Roland era stato detto che non potevano sposarsi poiché erano legati dal vincolo di padre e figlio. Sempre nel 2015 un giudice ha dichiarato di non essere in grado di sciogliere la tutela legale, allora i due si sono rivolti alla corte d’appello.

Il giudice Susan Peikens Gantman, presidentessa dei tre giudici della corte suprema ha dichiarato che in Pennsylvania le leggi riguardanti il matrimonio dello stesso sesso sono ufficialmente cambiate e quindi le coppie possono esercitare il loro diritto. Il tribunale degli Orfani, responsabile delle adozioni, ha infine concesso di sciogliere il legame di adozione tra i due. Nino e Roland si sono detti sollevati ed hanno ringraziato la corte suprema per questo regalo di Natale anticipato.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti