Ecco la supermamma: donna resta incinta due volte in 10 giorni

Arriva dall'Australia un rarissimo caso di superfetazione, ovvero di una donna rimasta incinta due volte in dieci giorni

Fonte: Thinkstock

Signora, lascia o raddoppia? Ovviamente raddoppia. Arriva dall’Australia un raro caso di superfetazione, ovvero di una donna che è rimasta incinta di due figli a distanza di dieci giorni l’uno dall’altro. Dando il giusto merito anche al partner, diciamo che la coppia protagonista arriva da Brisbane ed è uno dei dei dieci casi registrati al mondo.

Innanzitutto chiariamo di cosa si tratta: tecnicamente, la superfetazione nei mammiferi è la fecondazione di un ovulo che avviene quando già un altro ovulo, maturato nel corso del ciclo mestruale precedente, è stato fecondato e ha cominciato svilupparsi. Nel caso specifico, la nostra coppia di protagonisti, Kape e Peter Hill aveva avuto solo un rapporto sessuale nei sopracitati dieci giorni ma lo sperma è rimasto ‘vivo’ per quel periodo di tempo e ha così fecondato il secondo ovulo.

Stando alla ricostruzione dell’ostetrico di Kate, il Dottor Brad Armstrong del Greenslopes Private Hospital di Brisbane, si tratta di una circostanza praticamente più unica che rara.  “Ho cercato un caso simile nelle riviste mediche sui siti di tutto il mondo ma non ho trovato niente di simile. Alla fine mi sono trovato costretto a ‘googlarlo’!” ha raccontato Amstrong.

Inizialmente alla coppia erano state previste due diverse date ‘naturali’ per la nascita delle due bambine, Charlotte e Olivia ma alla fine le gemelline sono nate lo stesso giorno, ‘anticipando’ addirittura di 48 ore il parto cesareo già fissato dall’equipe ospedaliera.

Recenti casi simili? Nel dicembre 2010 Julia and Todd Grovenburg, dell’Arkansas, hanno avuto una coppia nata dalla superfetazione. “E’ indubbiamente un caso rarissimo ma c’è sempre una seppure piccola possibilità che si verifichi – ha raccontato l’ostetrico della coppia alla tv locale KFSM – Per parlare in senso stretto di superfetazione, bisogna comunque fare analisi cromosomiche e metaboliche sui bambini. E, indubbiamente, quello dei Grovenburg è stato un caso di superfetazione”

Secondo le ricerche più recenti, la superfetazione è un evento raro negli esseri umani ma più diffuso in altri mammiferi, come i tassi, i visoni, i bisonti e le pantere.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti