Viaggi

British Museum di Londra: opere e manufatti da non perdere

Una visita al British Museum a Londra è un'esperienza affascinante: qui si raccolgono reperti d'arte antica provenienti da tutto il mondo

Fonte: flickr

Il British Museum è uno dei musei più celebri al mondo. Un viaggio nella capitale del Regno Unito non può dirsi completa senza una visita approfondita alle sue stanze e alle opere d’arte in esse contenute: nei suoi 263 anni di storia il museo pubblico più antico del pianeta si è arricchito di oggetti e reperti archeologici dall’inestimabile valore. Essi testimoniano i fasti delle più fiorenti civiltà della storia dell’umanità! Per un tour approfondito bisogna preventivare circa tre ore: saranno ben spese!

Fondato nel 1753 dal collezionista Sir Hans Sloane, le opere contenute al British di Londra sono, a dir poco, eccezionali. La più celebre è la ″Stele di Rosetta″: ammirare questa piccola lastra di pietra che riveste un ruolo così incisivo nella storia dell’umanità, vale da solo la visita. È, infatti, al suo ritrovamento che dobbiamo la conoscenza che oggi abbiamo sui geroglifici dell’antico Egitto.

Il ″Sarcofago di Thanunia Seianti″, invece, ci arriva direttamente dalla misteriosa civiltà etrusca: databile attorno al 130 a.C. quest’opera policroma di terracotta può vantare un suo ″parente″ a Firenze, originariamente destinato ad accogliere i resti della sorella Larthia. I ″Tori alati di Sargon II″ sono un fulgido esempio dell’arte assira: in origine queste creature dal volto umano facevano la guardia al palazzo reale di Ninive.

Un discorso a sé lo merita l’arte ellenica conservata nel museo inglese: i vasi greci qui custoditi o le statue mirabili quali l'”Efebo Westmacott”, riempiono intere pagine dei manuali di storia dell’arte. Ma la scena è letteralmente rubata dai bellissimi marmi del Partenone: i fregi, le metope ed il frontone del più famoso tempio dell’Acropoli dedicato alla dea Atena. Acquistati da Lord Elgin nei primi anni dell’800 dai turchi ottomani, ancora oggi i marmi del Partenone sono oggetto di una disputa fra le autorità elleniche, che cercano di farsi restituire questi tesori, e la direzione del British che non sembra intenzionata a cederli.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati