Viaggi

Cascata delle Marmore fra leggenda e natura incontaminata

Breve guida alla scoperta delle Cascate delle marmore, nel cuore dell'Umbria ad un passo da Terni. Ecco quando poterle visitare e dove poter soggiornare

Fonte: google

La cascata delle Marmore è una cascata dal flusso controllato, suddiviso in tre livelli con tre differenti salti, che giungono ad un’altezza di circa 165m. Quest’altezza la rende una delle cascate più grandi d’Europa. La cascata si trova circa a 7 chilometri di distanza da Terni, in Umbria, verso la fine della Valnerina.

Sono molte le leggende che animano le trame della sua storia. Fra queste quella della ninfa di nome Nera che  si innamorò di un pastore, Velino; la dea Giunone gelosa di questo amore, gettò la giovane nel fiume e il pastore per seguire il suo amore la raggiunse nel vuoto.

Ciò spiegherebbe il continuo gettarsi del fiume nella profonda cavità, quasi come un legame. La cascata delle Marmore è formata in parte dal fiume Velino e al suo interno defluisce anche il lago Piediluco. Il fiume Velino parte da Rieti, per percorrere un lungo percorso, che lo portava molto spesso a scontrarsi con le rocce calcaree, presenti lungo la zona.

Ciò generò una sezione paludosa, nociva per la popolazione, risolta con un canale, che però provocò un eccessivo accumulo di acqua, risolto a sua volta solo dalla cascata.

Le acque successivamente si gettano nella gola del Nera. La cascata è conosciuta soprattutto per la straordinaria vegetazione. Qui, piante e animali sono tipici della macchia mediterranea. Esistono piante acquatiche, come felci e primitivi secolari, come i licheni. Oltre alle piante, ci sono numerose tipi diversi animali, come anfibi, mammiferi, pesci e uccelli, oggetto di una protezione speciale per la biodiversità.

I prezzi

Il biglietto di ingresso alle cascate delle marmore ha un costo di 10 euro, per quello intero. Per i bambini da 6 a 14 anni e per gli anziani di oltre 70 anni, il biglietto ridotto è pari a 6euro. I gruppi con più di 15 persone pagano 6 euro. Ogni 15 persone paganti, c’è, in più, un biglietto omaggio.

Per i gruppi scolastici e per visite con finalità didattiche, il costo del biglietto è di 5 euro. In determinati periodi dell’anno, in occasione di alcune manifestazioni, il costo si riduce a 3 euro. Entrano gratuitamente i disabili con un accompagnatore, i bambini fino a 5 anni, gli appartenenti ad associazioni culturali e residenti del comune di Terni.

Gli orari di apertura

Durante la stagione estiva, da aprile, la cascata delle Marmore apre alle ore 9. Ad ottobre, febbraio e marzo aprono, invece, alle ore 10. A novembre, dicembre e gennaio, l’orario di apertura è alle ore 11. La portata massima della cascata è visibile solo in alcune fasce orarie, anche perché alimenta una centrale idroelettrica.

In estate, invece, avrete più tempo per ammirare la sua interezza, perché gli orari di rilascio sono dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 22.

Dove dormire

Lungo le cascate delle Marmore, potete scegliere di dormire in numerosi alberghi o b&b. La casa vacanza Fiocchi vi offre l’opportunità di dormire qui ad un prezzo vantaggioso a pochissima distanza dalle cascate. Vi consiglio anche La fattoria di mamma Mò, L’agriturismo regno verde e La rocca, per un pernottamento non troppo distante dalle cascate.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati