Imperdibili

Che differenza c'è tra pollo e gallina

Che differenza c'è tra pollo e gallina? A occhio sembrano uguali ma in realtà c'è un particolare che li diversifica, vediamo di cosa si tratta

Che differenza c’è tra pollo e gallina? E’ una domanda che si pongono in molti anche perché in apparenza sembrano uguali. L’errore che si commette con superficialità è pensare che la diversità sia nel sesso dell’animale in realtà non è così. Entrambi sono due animali da cortile, infatti non esiste aia o portico di campagna che non sia frequentato da questi uccelli, allevati sia per la carne sia per le uova. Dall’alba al tramonto sono sempre in movimento, intenti a razzolare alla ricerca di qualche seme o di un vermetto, ora a bere in qualche pozzanghera o addirittura a beccarsi a vicenda. Se si comportano nello stesso modo, se il sesso non li diversifica, che differenza c’è tra pollo e gallina?

La gallina, se ha la fortuna di morire di morte naturale, può campare anche sei o sette anni, al contrario del pollo, perché essendo una giovane gallina, non vive più di sei mesi, poiché viene ucciso prima per utilizzare le sue carni. Il pollo non è altro che una giovane gallina non matura per fare le uova. La gallina invece viene uccisa dopo un anno di età e produce anche le uova ad alto contenuto di vitamina B, che spesso vengono sbattute fresche con lo zucchero e limone. La gallina ha più grasso rispetto al pollo e viene usata per preparare il brodo da far consumare alle donne che allattano, perché pare che faccia aumentare la produzione di latte.

La differenza che c’è tra il pollo e la gallina riguarda sostanzialmente l’età che determina anche la consistenza della carne. La carne del pollo è tenera e si stacca con facilità dall’osso. Viene cucinata, in genere, al forno con le patate. La gallina invece ha la carne più dura e più grassa: ideale per la preparazione del brodo. Oggi, polli e galline, vengono allevati in pochissimo spazio. Chi ha la fortuna di vivere in campagna non rinuncia a questi animali che in genere lascia razzolare nelle aree libere. Il cosiddetto “pollo ruspante” non è altro che un comune pollo allevato in cortile e nutrito di soli cereali.

In latino, la parola pollo, significa animale giovane. L’allevamento di polli ebbe inizio in Asia almeno 3000 anni prima dell’era cristiana. In Europa sono stati allevati per la prima volta nel VI secolo avanti Cristo. Le razze esistenti sono davvero tantissime. Esistono razze pregiate per la carne, e altre che si distinguono per le loro particolari uova. Ora che finalmente abbiamo capito che differenza c’è tra il pollo e la gallina, forse resta un solo piccolo dubbio da sciogliere: “E’ nato prima l’uovo o la gallina”?

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati