Lui l'ha salvata e l'ippopotamo lo ringrazia così

Lui le ha salvato la vita quando aveva solamente una settimana e lei, ora che è grande, lo ringrazia così

Lui l’ha salvata quando era piccolissima e l’ippopotamo lo ringrazia in un  modo davvero speciale. Emma è un ippopotamo molto fortunato, stava infatti per morire quando un ranger la salvò. L’ippopotamo, ancora molto piccolo, era finito in un tubo pluviale, rimanendo incastrato e rischiando di morire. Da sola e senza la sua mamma, forse uccisa dai bracconieri, Emma era destinata alla morte.

A salvarla era intervenuto, per fortuna, un ranger, che l’aveva liberata, trasportandola al Care for Wild Africa Sanctuary in Gauteng, nel Sudafrica. Nel centro di recupero per animali selvaggi, Emma, che aveva solamente una settimana di vita, era stata curata e coccolata. Oggi è diventata grande, ma non ha mai dimenticato il gesto di quell’umano che, tempo fa, le salvò la vita.

Per questo lei e l’uomo hanno un rapporto davvero speciale. Come dimostra un video postato sui social dall’associazione, in cui Emma è particolarmente affettuosa e amichevole con il volontario del centro. I due si incontrano in un recinto, dove Emma si sta riposando, e immediatamente l’animale fa “le feste” all’uomo, lasciandosi coccolare e gironzolandogli intorno.

Il loro è un rapporto speciale, come si evince facilmente dalle immagini. Oggi Emma è finalmente un animale felice e ha iniziato anche a prendersi qualche compito importante all’interno del centro sudafricano. L’ippopotamo infatti si sta prendendo cura di un altro esemplare della sua razza rimasto orfano, la piccola Molly, arrivata da poco al Care for Wild Africa Sanctuary. L’organizzazione senza fini di lucro è l’orfanotrofio più grande del mondo ed ha lo scopo di salvare, curare e riabilitare la fauna selvatica che è stata ferita oppure è rimasta orfana.

Gli operatori lavorano soprattutto con i rinoceronti che rimangono orfani dopo che i genitori vengono uccisi dai bracconieri, da sempre a caccia di corni, ma nel centro vengono accolti anche tanti altri animali selvaggi.

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile

TAG:

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti