Paro, il peluche che si prende cura degli anziani

Paro è un peluche che si prende cura degli anziani e placa la loro solitudine, comportandosi come un badante

Fonte: Twitter

Si chiama Paro, arriva dal Giappone ed è un peluche-robot che si prende cura degli anziani. Questo originale badante è, secondo il governo, la soluzione per migliorare la vita dei pensionati, in costante aumento nel paese. Paro mescola in sé la tecnologia più avanzata e la tenerezza di un pupazzo della Disney. La forma è quella di una foca di colore bianco, con un pelo morbido da accarezzare e occhi dolcissimi dotati di lunghe ciglia.

Il robot, inserito all’interno di alcune case di cura e utilizzato già da diverse persone, sembra essere un’ottima soluzione per gli anziani. Secondo l’Organizzazione mondiale della Sanità infatti a partire dal 2050 il 22% della popolazione globale avrà più di 60 anni. Per questo molti paesi stanno cercando di trovare un’alternativa agli umani per accudire le persone anziane. La risposta sembrano essere i robot, in grado di trasformarsi in badanti e in figure fondamentali nella vita di tutte le famiglie.

In Giappone il problema degli anziani è ancora più sentito, visto che le nascite sono poche, mentre l’aspettativa di vita continua a crescere ed è già arrivata ad 86 anni per le donne e 80 per gli uomini. Oggi il 26,7% della popolazione ha oltre 65 anni e in futuro la situazione sarà ancora peggio. I figli, spesso unici, non riescono a prendersi cura dei genitori, per questo il Governo ha deciso di investire molti fondi nella creazione di robot-badanti, in grado di aiutare gli anziani.

Lo scopo è quello di creare degli assistenti autonomi, che possano preparare da mangiare agli anziani, fare la spesa, somministrare le medicine e pulire la casa, ma anche tenere compagnia a chi vive da solo. Paro a quanto pare è solamente l’inizio. Il robot risponde agli stimoli verbali delle persone, elargendo sorrisi e tenerezza, placando un po’ la solitudine che affligge tantissimi anziani.

Storie dal web

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti