Tech

Perché condividiamo i post su Facebook? Ecco i motivi

Per vanità o per renderci utili, per cercare approvazione o per discutere animosamente? Uno studio americano rivela perché condividiamo i post su facebook

Fonte: flickr

“Perché condividiamo post su facebook” è diventata una delle domande più ricorrenti a cui psicologi e sociologi, ma anche esperti di web marketing interessati a strategie di business, cercano di dare risposta per capire il più straordinario fenomeno globale d’inizio milllennio. Facebook e altri social network sono entrati da tempo nelle nostre vite modificando in modo profondo non solo le nostre abitudini sul web, ma anche il modo in cui socializziamo, comunichiamo, ci informiamo e prendiamo decisioni fondamentali per la nostra vita.

“Perché condividiamo post su facebook” è proprio quello che si è chiesto, recentemente, Fractl, un giovane gruppo di ricerca statunintense che ha analizzato un campione di 2 mila utenti giungendo a risultati molto interessanti. A questa precisa domanda, perché condivida post su facebook, il 48% degli intervistati risponde di farlo per condividere con gli amici ciò che essi stessi, a suo giudizio, troveranno interessante. Quasi la metà del campione ha dichiarato quindi di cercare un contatto con gli altri facendo leva sulla reazione emotiva generata dai contenuti condivisi, e il 55% giudica anche utili questi contenuti, assegnando alla propria presenza su facebook un preciso valore educativo.

Siamo quindi degli altruisti preoccupati della crescita personale dei nostri amici? Usiamo i social network con nobile piglio filantropico? Non sempre. Perché la ricerca di Fractl dice anche altro, e andando a scavare un po’ più a fondo fra le sensazioni che accompagnano la condivisione di stati si apprende non solo che postare su facebook fa sentire il 70% degli utenti più vicini agli altri, ma che questo bisogno di connessione è spesso dettato da un’aperta coltivazione della propria immagine personale (32%) e prescinde ancor meno dal bisogno di condividere contenuti che ci facciano ben figurare agli occhi degli altri (40%). Perché condividiamo post su facebook, dunque? Perché abbiamo bisogno di entrare in comunicazione con i nostri amici, in molti casi allo scopo di ottenerne l’approvazione.

E’ interessante notare, però, come questa attenzione al sé sfumi col passare degli anni: rispetto ai millennial, i baby boomer sono meno attenti alla propria immagine, e – dato significativo – le donne (47% in meno) in misura ancora minore degli uomini (26% in meno). Infine, pur essendo diffusa la sensazione che facebook sia un posto un po’ troppo litigioso, bisogna sapere che le intenzioni, almeno in partenza, sono ottime: oltre la metà degli intervistati, il 52%, giura di condividere contenuti che non diano adito a fastidiose controversie.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati