Imperdibili

Sapere e grammatica: che differenza c'è tra fra e tra

Che differenza c'è tra fra e tra? Sicuramente ci può essere una differenza di suono, più che di concetto

Ecco che differenza c’è tra fra e tra; infatti in mezzo a tutte le preposizioni semplici che sono state studiate a scuola esistono anche tra e fra. Tuttavia la loro differenza è minima o inesistente. Considerate come parte importante del discorso perché utili per creare complementi ed essere individuate subito come non congiunzioni, formano la parte invariabile della frase.

Infatti, potrebbero esistere anche differenze nei modi di dire, magari più frequenti in certe regioni piuttosto che in altre, ma le diversità più evidenti sono proprio nel modo di dire frequente o perché suonano meglio all’orecchio. Basta pensare alla poesia o alla prosa! Anche sfogliando i vocabolari più importanti e famosi, a volte, ci si trova di fronte ad interpretazioni diverse.

Ma che differenza c’è tra fra e tra? Il dizionario spiega che le preposizioni semplici tra e fra sono intercambiabili fra di loro e uguali come significato e come comportamento. Per capire meglio il concetto si potrebbe analizzare la loro origine. Le due preposizioni infatti provengono da intra e infra, due voci distinte del latino.

Infra e quindi fra, significa sotto, sopra e oltre, mentre intra o meglio tra, vuol dire in mezzo o dentro. Tuttavia, oggi, scegliere l’una o l’altra forma è solo una preferenza soggettiva e di stile. In effetti, la loro origine può servire per conoscere la storia e da dove derivano, ma al giorno d’oggi vengono usate semplicemente nel modo corrente. Vengono soprattutto insegnate ai bambini delle elementari e ci seguono poi per tutta la vita.

Vediamo insieme che differenza c’è tra fra e tra con degli esempi pratici. E’ meglio dire: tra l’altro o fra l’altro? Oppure: tra poco o fra poco. E ancora: tra il dire e il fare o fra il dire e il fare, tra trenta giorni o fra trenta giorni, tra questo e quello o fra questo e quello e così via. Le uniche diversità sono foniche per non accumulare suoni dentali tutti insieme, come: una torta fra tante, piuttosto che una torta tra tante.

Si preferisce per esempio: fra tre giorni, tra fratelli e tra foglie e fiori. Ancora meglio è sottolineare quindi la musicalità del contesto, perché la lingua italiana non è solo grammatica e preposizioni . Basta pensare a quelle indimenticabili poesie degli antichi autori dove le emozioni corrono tra le parole, o fra le parole!

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati