Imperdibili

Storia e filmografia dei 15 anni di guerra in Vietnam

Ripercorriamo un pezzo tragico della storia della nostra umanità: la guerra in Vietnam che provocò un numero di vittime impressionante tra cui di 1,5 milioni di vietnamiti

Il Vietnam è una repubblica socialista del Sud-est asiatico. E’ una nazione, che confina a nord con la Cina e ad est e a ovest con il Laos e la Cambogia. E’ una nazione con un clima piuttosto umido (in alcuni periodi l’umidità arriva fino al 84%) e variabile, che oscilla tra i 5 e i 37 gradi, con estate piovose ed inverni secchi.

Importante evento, che ha coinvolto l’umanità a essere testimone, la Guerra del Vietnam. Ancora oggi è difficile stimare il numero di vittime, ma un resoconto rivela che la cifra dei morti in questa guerra è di 1,5 milioni di vietnamiti. Come ogni tragico evento, la storia di questo paese è segnata per sempre.

La guerra del Vietnam

Subito dopo la proclamazione di indipendenza dalla Francia nel 1954, il Vietnam si trovò diviso in due parti: la parte nord, con a capo Ho Chi-minh e il suo stato comunista e la parte sud, vicina all’occidente e alleata con gli Stati Uniti.

I guerrieri del Vietcong inviarono truppe nel sud del paese, per auspicare una riunione. Lo stato del sud venne appoggiato dagli statunitensi attraverso armi e munizioni, fino a quando non fu necessario inviare i militari e iniziare una vera e propria guerra, nel 1964. Le truppe americane cercavano di non perdere il controllo dal sud del paese, ma bombardarono anche la zona nord.

I Vietcong, aiutati dall’URSS e dalla Cina, sia politicamente, che economicamente, riuscirono a infliggere grandi perdite agli Usa. La guerra del Vietnam si concluse solo nel 1975, dopo quasi dieci anni con il crollo del governo del Vietnam del Sud e la riunificazione di tutto il territorio vietnamita sotto lo stato comunista. Fu la prima vera sconfitta degli Stati Uniti.

Le cause della guerra

La guerra in Vietnam ebbe origine dalla contrapposizione di due stati: quello del nord e del sud, subito dopo la Conferenza di Ginevra, che dichiarò finalmente la totale indipendenza dello stato vietnamita dalla Francia.

Qui si muovero idee diverse. Al nord, lo stato comunista voleva riunire l’intero Vietnam in un unico regime e inviò nel sud del paese i Vietcong per realizzare quest’opera, che ben presto si trasformò in un’attività terroristica e di guerriglia. Le cause della guerra si ricollegano senz’altro a ragioni di carattere economico e politico.

Durata guerra Vietnam

La guerra in Vietnam durò dal 196o al 1975: quindici anni di conflitto, che quasi non portarono a nulla. Dopo gli innumerevoli attacchi, l’esercito statunitense si rese ben presto conto di non poter reggere un conflitto. Così nel 1973 si decise di dichiarare fine alla guerra.

A Parigi, infatti, ci si riunì per un accordo di pace, in cui gli Stati Uniti si ritiravano ufficialmente dalla guerra, stabilendo la supremazia e uguaglianza di entrambi i popoli. Fomentata dalla Cina e dalla Russia, la parte Nord attaccò nuovamente la parte sud. Non avente più aiuti dagli Usa, venne conquistata definitivamente nel 1975 e riunendo di fatto il Vietnam.

I film sulla guerra

317º battaglione d’assalto fu il primo film a parlare della guerra in Vietnam, seguito poi da numerosi altri. Berretti verdi ruota intorno alla storia di due militari, giunti in Vietnam, che sono costretti ad assistere ad una guerra, tutt’altro che convenzionale, fatta di morti civili e di nemici ardui. A un passo dall’inferno narra la storia dal punto di vista di un dottore americano, catturato dai Vietcong, ma da questi apprezzato per la sua capacità di guarire i malati, in modo indistinto. Allo stesso tempo, una truppa militare si muove pur di salvarlo.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati