0, 0, 0, 0, 0, 2, 0 trend

André The Giant, il gigante buono del wrestling, e quelle 119 birre

Il noto eroe del ring protagonista di una vita estrema, anche nella passione per la bevanda alcolica

Fonte: Twitter

Gli amanti del genere e del wrestling lo hanno mitizzato, complice una spettacolarizzazione tendente al trash in cui il personaggio è tutto. André The Giant, ring name di André René Roussimoff  gigante da 2 metri e 26 centimetri d’altezza e di oltre due quintali di peso, balzato agli onori delle cronache non soltanto per essere riuscito ad entrare per primo nella Hall of Fame dei wrestler, ma anche per un’altra impresa: riuscì a bere 119 birre in sole sei ore e aggiudicandosi un prodigioso primato che graverebbe sul fegato di chiunque.

“Nel corso di una puntata di Legends of Wrestling, Mike Graham raccontò – si legge su birranotizie.it – che André una volta bevve 156 pinte di birra in una sola sera, episodio confermato da Dusty Rhodes. Nella sua autobiografia, The Fabulous Moolah, Lillian Ellison scrisse che André consumò 127 bottiglie di birra in un bar di un hotel a Reading e che poi si addormentò ubriaco nell’atrio dell’albergo. Il personale dell’hotel non riuscì a smuoverlo e tutti dovettero aspettare che si svegliasse”.

Il male oscuro, che affliggeva André, così misterioso poi non era: aveva solo 22 anni quando gli diagnosticano l’acromegalia, una malattia comunemente conosciuta come “gigantismo“. Oltre a una crescita smisurata e ininterrotta, questa alterazione è causa di problemi al cuore e ad altri organi, sottodimensionati per il corpo che devono sostenere.

André decise di vivere appieno, approfittando del suo aspetto fuori dalla norma per dedicarsi a una esistenza intensa dedicata alla rappresentazione estrema tra il ring e il palco.

Vinse molti premi nel mondo del wrestling (tra cui il Guinnes World Record per lo wrestler più pagato della storia), nonostante controversie e un paio di faide con altri lottatori durate anni, nota anche a chi non ha mai praticato il wrestling quella così paradossale con Hulk Hogan – eroe sul quadrato e nel suo show.

A quelli che hanno sempre sottolineato le qualità attoriali di quei protagonisti del ring degli anni più blasonati, non mancheranno le interpretazioni più celebri del francese. The Giant ha partecipato come interprete alla realizzazione di diversi film, a La storia fantastica o a L’uomo da sei milioni di dollari e Conan il distruttore rimanendo nei ricordi dei bambini degli anni Ottanta.

Storie dal web

Lascia un commento

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti