Viaggi

Curiosità e informazioni su Pamukkale, il castello di cotone

Uno dei siti più affascinanti della Turchia. Una breve guida per conoscerne la storia, la collocazione e le caratteristiche geografiche

Fonte: google

Siete alla cerca di una zona termale in cui passare il vostro tempo magari in compagnia del vostro partner? Oppure, siete interessati all’archeologia, alla storia e alla geologia? In tutti questi casi, scegliendo la località di Pamukkale, non potete sbagliare. Si tratta, infatti, di un capolavoro della natura, dichiarato Patrimonio dell’UNESCO e una delle mete più visitate della Turchia.

Qui si possono ammirare le immense costruzioni erette nei secoli dalle acque ricche di carbonati, che formano in superficie vere e proprie piscine. Le acque scorrono sulle candide pareti rocciose e le levigano fino a farle sembrare cotone se viste da lontano, da cui il significato del nome “castello di cotone“.

La storia

In passato faceva parte dell’antica città di Hierapolis, distrutta da un terremoto nell’anno 60 sotto l’impero di Nerone. In seguito, venne ricostruita del tutto simili al modello romano di cui oggi sono visitabili le rovine archeologiche: incredibili testimonianze della civiltà romana sul territorio e di quanto fossero sfruttate e avanzate le sorgenti termali in queste strutture.

Mappa

Situato nella Turchia sud-occidentale, nella regione interna egea, il centro della città di Pamukkale è nell’area pianeggiante della provincia di Denizli. Sulla cima del monte si trova il sito archeologico che mostra i resti ricostruiti dell’antica Hierapolis al cui interno è presente un museo e un centro termale.

Come arrivare

Ci sono diversi modi per poter raggiungere Pamukkale. L’aeroporto più vicino è quello della città di Denizli, distante circa 1 ora di viaggio in autostrada. L’alternativa è l’aeroporto di Izmir che invece dista ben 4 ora da Pamukkale. Oltre all’aereo, si può giungere nelle vicinanze del sito con la linea ferroviaria che collega le città di Ankara, Istanbul e Izmir. Quella che parte da Denizli arriva a circa 1,5 km da Pamukkale.

Meteo

Ecco alcune note sul meteo. Nonostante il sito e il vicino centro abitato siano compresi in una fascia climatica prettamente mediterranea, la conformazione delle montagne fa sì che la zona sia aperta ai venti provenienti dal mare. Questi portano inverni miti e piovosi, nonostante le precipitazioni non siano mai eccessivamente abbondanti.

Hotel

Data la collocazione geografica particolare di Pamukkale, i luoghi dove poter alloggiare sono omogeneamente sparsi sul territorio. Le soluzioni per un soggiorno in vacanza sono tra le più disparate, dagli innumerevoli piccoli hotel e pensioni agli alloggi a 5 stelle con piscina termale collegata alle sorgenti naturali.

Le tipologie di panorama sono molteplici e ovviamente a seconda della zona in cui si trova la struttura. Ci sono viste mozzafiato sulle creazioni imponenti formatesi nel travertino attraverso i secoli, le strutture turistiche e la porta centrale di Hierapolis a pochi passi dal movimentato centro cittadino. Oppure ci sono le antiche vie rustiche che si articolano in un fitto groviglio sul lato sud del paese.

La forte concorrenza presente sul territorio si traduce in un buon servizio offerto ai turisti. La maggior parte di queste sistemazioni offre servizi navette gratuiti dalla stazione dei bus di Pamukkale e per le porte Hierapolis.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati