Imperdibili

Grammatica Italiana: che differenza c'è tra questo codesto e quello

La differenza che c'è tra questo, codesto e quello va ricercato nel ruolo che rivestono all'interno della frase: vediamo di fare qualche esempio per capirne l'esatto utilizzo

Fonte: flickr

Che differenza c’è tra questo, codesto e quello? Prima di spiegare le differenze che passano tra queste parole è necessario capire quando all’interno di una frase svolgono la funzione di pronome dimostrativo e quando quella di aggettivo. A volte è sufficiente consultare i vocabolari di italiano per venire a conoscenza che i pronomi dimostrativi sono quelli che fanno le veci del nome (comune o proprio) o sostantivo e per una migliore comprensione è riportato l’esempio: Non darmi questo libro, ma quello. Si chiamano dimostrativi quegli aggettivi che servono, in genere, ad indicare la posizione della persona o della cosa di cui si tratta, rispetto a chi parla, per esempio: Ti ricordi di quell’uomo che conoscemmo a Parigi?

In genere nella lingua italiana, non si presta attenzione all’uso corretto di questo, codesto e quello, infatti il termine “codesto” non viene nemmeno usato, quando invece in alcune circostanze sarebbe d’obbligo il suo impiego. “Questo” ha la forma maschile singolare “questi”, che non va confusa con l’aggettivo maschile plurale. Come aggettivo precede sempre il nome e si riferisce a persona o a cosa vicina o prossima, o considerata tale, nel tempo e nello spazio, a chi parla, per esempio: Questo abito mi sta bene.
“Quello” ha le forme maschili plurali: quegli, quelli, quei, e femminili quella, quelle.

Come aggettivo dimostrativo precede sempre il nome, e si riferisce a persona o a cosa lontana, o considerata tale, nel tempo e nello spazio, da chi parla e da chi ascolta, per esempio: Guarda quel gatto sul tetto! “Codesto” ha la forma maschile plurale “codesti” e la forma femminile singolare e plurale “codeste, codesta”. Come aggettivo dimostrativo indica persona o cosa vicina, o prossima o che si riferisce a colui quale si parla, per esempio: Levati codesta cravatta!

La differenza che c’è tra questo, codesto e quello è stata evidenziata, ma in realtà la grammatica italiana non prevede l’utilizzo di forme diverse quando si tratta di pronome e di aggettivo.
Al contrario della lingua inglese e francese che invece prevedono l’uso di vocaboli diversi secondo la funzione che svolgono nel contesto di una frase. Nella grammatica italiana la differenza che c’è tra questo, codesto e quello viene evidenziato solo in fase di analisi grammaticale. Difatti l’analisi grammaticale esamina le parole di una proposizione prese singolarmente e ognuna di esse viene classificata in una delle nove parti del discorso: ora sarà articolo, sostantivo, verbo, nome e così via.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati