Imperdibili

Per fare meno fatica nello studio: ecco come imparare a studiare

Studiare è un'attività complessa e alle volte difficile, per farlo al meglio e in modo proficuo è importante apprendere un corretto metodo di studio

Fonte: flickr

Studiare non è un’attività da svolgere in modo casuale, è invece fondamentale apprendere il corretto metodo di studio, che aiuta ad apprendere in modo più rapido ed efficace i vari argomenti. Partire con un buon metodo di studio già durante i primi anni di scuola è fondamentale, perché le abilità in questo campo si amplieranno nel corso degli anni, fino a renderci dei perfetti Lifelong Learner: l’apprendimento di nuove conoscenze non si ferma dopo il termine del corso di studi, ma continua per tutta la vita, anche in ambito lavorativo.

Ogni materia o argomento di interesse necessita di un differente approccio, che dipende essenzialmente dal fatto che si debba costruire un ampio background di nozioni, o che si debbano invece comprendere e padroneggiare nuovi concetti e tematiche.

Indipendentemente da questo, avere un buon metodo di studio, rigoroso e proficuo, permette di concentrarsi al meglio, evitando le distrazioni e massimizzando il tempo trascorso a studiare.

Come fare meno fatica mentre si studia? Sono poche e semplici le regole da seguire, la prima fra tutte consiste nel trovare il metodo migliore per concentrarsi su quanto si sta leggendo.

Quindi un ambiente silenzioso, lontano ad esempio da televisori e radio, è il principale punto di partenza. Una biblioteca o una stanza particolarmente tranquilla della casa sono sicuramente ideali. La lettura dei testi è una parte preponderante quando si studia, che è bene effettuare segnando e sottolineando le parti più interessanti, in modo da velocizzare le successive letture del testo.

Per meglio fissare o comprendere alcuni concetti è bene effettuare ricerche mirate, in concomitanza alla lettura: l’utilizzo di Internet è in questo caso importantissimo, perché permette di trovare rapidamente molti testi che riguardano gran parte delle materie studiate a scuola.

È possibile anche effettuare ulteriori ricerche anche attraverso testi, riviste o articoli vari. Anche la preparazione di schemi e di riassunti può aiutare nella memorizzazione del materiale.

Per comprendere i concetti più complessi può anche essere utile soffermarvisi con maggiore attenzione e, se necessario, fare anche delle pause, possibilmente brevi. Le pause eccessivamente lunghe, seppur spesso molto piacevoli, tendono a fuorviare dallo studio e a disperdere il materiale appena memorizzato.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati