Viaggi

Principato di Monaco: cosa vedere nel regno della famiglia Grimaldi

Non solo Monte Carlo: cosa non perdere assolutamente nel piccolo Principato, celebre dimora del lusso e del vivere mondano, ma anche interessante meta storica e culturale

Fonte: pixabay

Il Principato di Monaco è una città – stato indipendente, confinante con la Francia nella parte settentrionale e il Mar Ligure nella parte meridionale, che da sempre gode di un’attrattiva particolare. Questo grazie soprattutto a Monte Carlo, il quartiere più conosciuto. Qui sorge il famoso circuito di Formula 1 che porta l’omonimo nome, ma anche il celeberrimo casinò.

Monte Carlo è però solo uno dei quattro quartieri tradizionali in cui è diviso il Principato. Monaco-Ville è la città vecchia, che sorge su un promontorio roccioso chiamato le Rocher; la Condamine è la zona portuale; Monte Carlo è invece, come abbiamo detto, quella più mondana e turistica; infine Fontvieille rappresenta la zona industriale del terrapieno.

Cosa vedere

Tra le attrazioni principali da vedere nel Principato troviamo luoghi di interesse sia scientifico e culturale che architettonico. Spiccano tra tutti il museo oceanografico, il bellissimo Palazzo dei Principi dimora della famiglia reale Grimaldi, il famoso casinò e il Grand Theatre, ma anche il giardino esotico e la stupenda villa Sauber.

Non dimentichiamo poi la città vecchia, di pieno respiro medioevale, che offre ai visitatori diversi monumenti e di interesse anche storico, oltre che artistico. La piazzetta Bosio, per esempio, è dedicata all’omonimo scultore che realizzò la bella Cappella della Pace. Da non perdere anche la Cattedrale di Monaco, nata nel 1875 e realizzata in pietra bianca delle Turbie.

Ma partiamo con ordine: il museo oceanografico si trova accanto alla Rocca di Monaco e nacque al principio come palazzo delle scienze. Inaugurato nel 1910, il museo è ampio 6.500 m2 per 85 metri di altezza e raccoglie oltre 6.000 esemplari di abitanti degli oceani.
Interessante galleria interattiva, permette di conoscere gli ecosistemi marini nel rispetto della scienza e della cultura della biologia più pura.

Il Palazzo dei Principi – o Palazzo Grimaldi e Palais Princier – è sicuramente un punto focale degli itinerari turistici di Monaco. Si tratta infatti della residenza ufficiale del Principe di Monaco, Ranieri III. Nato nel 1191 come una fortezza, bombardato ed assediato più volte, oggi è ancora in piedi. Divenne la residenza della famiglia dei principi Grimaldi nel 1297. Negli anni più recenti, si è avuta una restaurazione davvero interessante di antichi affreschi, appartamenti, arcate e gallerie.

Che dire del Casinò di Monte Carlo? Parzialmente di proprietà dei Grimaldi, è di una delle maggiori attrazioni del Principato. Imperdibile per chi voglia giocare ai tavoli e alle roulette, ma anche per assistere a eventi internazionali come concerti di artisti quotati. Il Grand Theatre fa parte dello stesso immobile che ospita il Casinò. La Salle Garnier è la più bella, molte le affinità con l’Opèra de Paris. Per gli amanti di musica classica e balletto è una tappa essenziale.

C’è poi il giardino esotico di Monaco, aperto dal lontano 1933. La varietà di piante qui contenute è immensa. Si tratta perlopiù di piante originarie del Messico, dell’America del Sud o dell’Africa orientale. L’assortimento è enorme e davvero interessante.
Villa Sauber, infine, ospita il museo nazionale del Principato. Si tratta di un immobile di due piani, che ospita opere inimitabili: sculture e dipinti di artisti moderni e contemporanei sono in mostra per gli amanti dell’arte e del bel vivere.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati