Sport

Chi è Suarez, l'attaccante più prolifico del Barcellona

Suarez è uno degli attaccanti più forti del mondo: lo abbiamo conosciuto durante i Mondiali di Calcio del 2014 in Brasile, quando morse Chiellini, nella partita Italia-Uruguay

Fonte: wikipedia

Luis Suarez è un calciatore del Barcellona e della nazionale uruguaiana, considerato uno dei più forti attaccanti del mondo. Da noi è diventato tristemente famoso a causa del morso dato a Giorgio Chiellini durante la partita Italia-Uruguay ai Mondiali in Brasile del 2014, poi vinta dagli uruguaiani per 1 a 0: per mesi è stato vittima di divertenti fotomontaggi sui social italiani, che lo dipingevano come un vampiro. Assieme a Neymar ed a Messi forma il tridente più prolifico della storia del Barcellona e anche del calcio spagnolo. Con la sua nazionale ha segnato ben 44 gol, diventando il miglior realizzatore di sempre.

Luis Suarez è nato nel 1987 a Salto, in Uruguay: è un attaccante completo, in possesso sia di tecnica che di fiuto del gol. Riesce a destreggiarsi bene nel dribbling, è molto rapido nei cambi di direzione e riesce anche a giocare spalle alla porta. La sua carriera però è piena di episodi di attacchi di rabbia, che ne fanno un giocatore poco gestibile: a causa anche del morso dato a Chiellini, Luis Suarez si è guadagnato, suo malgrado, il soprannome di Cannibale. Con la nazionale dell’Uruguay ha vinto solamente la Coppa America nel 2011.

Con il Nacional, squadra di club uruguaiana, vince il campionato 2005-2006: le sue doti non passano inosservate e l’anno successivo passa al Groningen, squadra che milita nel massimo campionato di calcio olandese. Nell’agosto del 2007 passa all’Ajax, dove gioca fino al gennaio del 2011: con questa squadra vince uno scudetto e una Coppa d’Olanda. Si trasferisce al Liverpool e gioca nel massimo campionato inglese fino alla fine della stagione 2013-2014: con il Liverpool vince solo una Coppa di Lega.

Nel luglio del 2014, durante i Mondiali in Brasile, avviene il trasferimento al Barcellona, il club catalano dove milita tuttora. Durante la partita Italia-Uruguay Suarez non viene espulso, ma, grazie alla prova delle telecamere, la Uefa gli commina una sanzione che gli fa saltare la prima parte della stagione. Il suo debutto con la maglia del Barcellona avviene solo il 25 ottobre 2014. Con i blaugrana l’attaccante ha vinto uno scudetto, una Coppa di Spagna, una Champions League, una Supercoppa Uefa e una Coppa del Mondo per club.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati