Sport

Ilkay Gündoğan, la scheda del centrocampista tedesco

Origini turche, grinta teutonica e tanto pressing per il centrocampista Ilkay Gündoğan, oggetto del desiderio di molti club europei

Fonte: wikimedia

Ilkay Gündoğan è un calciatore tedesco di origini turche, attualmente in forza al Borussia Dortmund. Nato a Gelsenkirchen il 24 ottobre del 1990, è un centrocampista che coniuga alla grinta tipicamente teutonica, eccellenti qualità tecniche degne di un attaccante. Proprio in virtù delle prestazioni maiuscole offerte sia in Bundesliga che nella nazionale tedesca, già da qualche tempo molti tra i più prestigiosi club europei, tra cui Paris Saint Germain, Manchester United e anche la Juventus , cercano di assicurarsi il suo cartellino.

Gündoğan cresce calcisticamente nelle squadre giovanili del Bochum. Esordisce in Bundesliga con la maglia del Norimberga all’età di 19 anni. All’inizio della sua carriera viene utilizzato con buoni risultati nel ruolo di centrocampista offensivo, ma in breve tempo emergono le sue doti da mediano dai piedi nobili, pertanto trova stabilmente collocazione in una posizione leggermente più arretrata. Rapidità, facilità di dribbling, corsa infaticabile e pressing, rendono Gündoğan un giocatore completo, icona del calcio frenetico e muscolare dell’epoca attuale.

Nel 2011 si trasferisce al Borussia Dortmund, che si è appena laureato campione di Germania. Gündoğan diventa uno dei tasselli finali del progetto di Jürgen Klopp , l’allenatore del Borussia. La compagine infatti è il frutto di una lenta costruzione iniziata fin dal 2008, individuando i migliori talenti del calcio tedesco prima che esplodano, in modo da creare una squadra affiatata, tecnicamente valida e tatticamente accorta. Nel 2012, con il contributo di Gündoğan, il Borussia vince di nuovo il campionato, bissando il successo dell’anno precedente.

Nel 2013 il centrocampista tedesco, sempre con il Borussia, raggiunge la finale di Champions League, dove però viene sconfitto dal Bayern Monaco. GündGündoğanoğan non riesce a vincere la “coppa dalle grandi orecchie” e nell’estate del 2013 la sfortuna si accanisce contro di lui. Durante una partita con la nazionale tedesca, si procura un infortunio che lo tiene fermo per quasi due anni. Perde così l’occasione di vincere i mondiali 2014 in Brasile con la sua Germania. Si riprende definitivamente nell’ottobre del 2015, ma nel frattempo i rapporti con il Borussia si incrinano per le voci di mercato che lo circondano.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati