Lifestyle

L'oroscopo dei segni di terra: Toro, Vergine e Capricorno

Ecco l'oroscopo, i pregi e i difetti dei segni legati alla terra: Vergine, Capricorno e Toro

Fonte: pixabay

L’oroscopo appassiona ogni giorno milioni di persone, che lo seguono nelle pagine che i giornali gli riservano ma anche acquistando riviste apposite che trattano di astrologia; è molto affascinante infatti andare alla scoperta del proprio segno zodiacale o di quello delle persone care riconoscendo i tratti principali che contraddistinguono gli appartenenti a ciascuna delle 12 figure dello Zodiaco.

Per tutti gli appassionati dell’oroscopo, ecco a voi i segni di terra con tutte le loro caratteristiche principali, le sfumature caratteriali positive e quei difetti della personalità che caratterizzano i nati di questi segni.

I segni di terra dello Zodiaco Occidentale, quello che ha assegnato una figura a ciascun mese dell’anno, sono i più stabili e concreti dello Zodiaco, e sono il Toro, la Vergine e il Capricorno. Tutti gli altri nove segni si dividono tra i gruppi di Aria, Acqua e Fuoco.

Il Toro è il segno di tutti i nati dal 21 aprile al 21 maggio; appartengono invece al segno della Vergine le persone nate dal 24 agosto al 23 settembre; infine, sono del segno del Capricorno i nati dal 22 dicembre al 19 gennaio. Questa triade è anche detta ‘triangolo di terra’, e se da una parte è caratterizzata da un’enorme pragmaticità, stabilità, fedeltà, parsimonia, frugalità e costanza, dall’altra è presa anche da un certo materialismo, un’eccessiva serietà, possessività, gelosia e una certa tendenza all’introversione.

I pregi e difetti del Toro

Se c’è nello Zodiaco un segno esteta, si tratta proprio del Toro: eh già, perché i nati dal 21 aprile al 21 maggio prediligono tutto ciò che è bello, curano al massimo la propria immagine ed amano circondarsi di cose meravigliose: sono dei grandi amanti del focolare domestico, e sono in grado di essere compagni fedeli: concreti, pratici, determinati, con i piedi ben piantati per terra, i nati del Toro sanno anche essere amici molto sinceri.

Hanno uno charme naturale che li contraddistingue, e una certa eleganza che li rende tra i più affascinanti dello Zodiaco. Il loro difetto più evidente, se si calcola quanto hanno a cuore l’immagine, può essere individuato in una sorta di egocentrismo misto a materialismo, ma in realtà nell’animo di un Toro la caratteristica più ostica risulta essere una possessività ai limiti dell’eccesso, che molto spesso li fa scontrare col partner.

Hanno la tendenza a perdere subito il lume della ragione, un eccessivo restare legati alle tradizioni, e la paura dei cambiamenti importanti. Il metallo di questo segno è il rame, mentre le pietre ad esso associate sono l’opale, l’ossidiana, la rodocrosite, lo smeraldo e il quarzo rosa.

Pregi e difetti della Vergine

I nati nel segno della Vergine (24 agosto – 23 settembre) sono caratterizzati da un’intelligenza acuta e sottile, e da un’ottima capacità analitica tipica di un segno di matrice femminile che si ipotizza dominato dalla dea Cerere; hanno un’ottima dialettica, e sono organizzatori precisi e molto validi nonostante una remissività e una timidezza di fondo che fa notare le loro doti sono in un secondo tempo.

Modesti, dotati di grande umanità e molto critici anche con sé stessi, sono particolarmente propensi ad aiutare gli altri. Tra i difetti dei nati del segno della Vergine vi è una pignoleria eccessiva e la tendenza alla perfezione in tutto ciò che essi fanno, senza contare che proprio la loro timidezza può costituire un ostacolo non facile da superare in determinati contesti.

Inoltre, un Vergine come critica sé stesso può criticare allo stesso modo chi gli sta intorno, attirandosi spesso non poche antipatie. Opale, Agata e Zaffiro sono le pietre della Vergine, mentre il metallo è il Mercurio, che richiama il suo pianeta dominante.

Pregi e difetti del Capricorno

Appartengono al segno del Capricorno tutti i nati dal 22 dicembre al 19 gennaio, il loro metallo è il piombo, il colore a loro associato è il nero mentre il minerale è l’onice; tra i pregi del Capricorno possiamo annoverare uno spiccato senso dell’eleganza, buon gusto e un palato molto fine: leali, rigidi e ben organizzati, hanno una grande ambizione che li porta a mettersi continuamente alla prova per ottenere risultati sempre più soddisfacenti.

Per quanto riguarda i difetti, il Capricorno è eccessivamente abitudinario e riservato, non ama in maniera particolare gli imprevisti e se incontra un ostacolo che si frappone tra lui e il suo obiettivo, vi passa sopra senza remore ma senza nemmeno tanti sotterfugi. E’ uno dei segni maggiormente predisposti al tradimento.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati