Viaggi

Mar Morto, "mare interno": caratteristiche e clima

Il Mar Morto è un grande lago salato, le cui acque hanno incredibili proprietà: alcune informazioni sul clima e qualche indicazione per le vostre vacanze

Fonte: flickr

Il Mar Morto detiene alcuni record mondiali: uno di questi è che costituisce il punto più basso della terra. Per quanto riguarda il grado di salinità, si trova tra le quattro masse d’acqua più salate del mondo. Tali condizioni particolari sono un risultato di una struttura geo-morfologica del tutto particolare e del clima aspro del deserto. Questi ultimi creano un ambiente in costante cambiamento.

Il Mar Morto è in realtà un enorme lago, situato tra Giordania e Israele. La sua lunghezza è di circa 49 miglia e la larghezza media è 7 miglia. È stato precedentemente diviso in due bacini: il nord era di circa 31 miglia e il sud era di circa 15 miglia, separati dal Lisan (in arabo “lingua”), cioè una penisola.

Caratteristiche

Dalla fine degli anni ’70 la superficie del Mar Morto si è gravemente ridotta e il bacino meridionale si è asciugato verso il basso. Il mare è attualmente limitato al bacino settentrionale. L’elevazione della superficie è ora 428 metri sotto il livello del mare e la sua profondità è di circa 380 metri. L’elevata salinità dell’acqua (circa il 34%) non ammette organismi viventi, anche se molti scienziati hanno scoperto di recente microrganismi che sopravvivono alle pressioni osmotiche eccezionali. Il mare è una risorsa abbondante di vari minerali preziosi e di potassio, magnesio e bromuro.

Vacanze

Il Mar Morto (428 metri sotto il livello del mare) riunisce bellezze naturali mozzafiato, storia e stazioni termali moderne, in grado di lenire e coccolare ogni fibra del corpo. Le scogliere frastagliate del deserto della Giudea, le acque blu cobalto del Mar Morto, rese pesanti dal sale e oleose dai minerali rendono questa meta ideale per trascorrervi le vacanze.

Clima

Il Mar Morto si trova nel bel mezzo del deserto della Giudea. In estate la temperatura sale a più di 40° C e può rimanere al di sopra 20° C (di giorno) per tutto l’inverno. L’aria è sempre asciutta e la precipitazione media è inferiore ai 2 pollici all’anno. L’evaporazione massiccia non influenza gli immediati dintorni, ma crea una visibile nebbia costante per circa 300 metri sopra la superficie.

In cima alle altre virtù mediche dei sali e dei minerali del Mar Morto, l’alta pressione barometrica e la nebbia sono filtri perfetti per le radiazioni UV, che attraggono turisti da tutto il mondo per prendere il sole in sicurezza, come cura migliore per molte malattie della pelle.

 

Mar Nero

Un altro mare interno è il Mar Nero, che si trova tra l’Europa sud-orientale e l’Asia Minore. Escludendo il suo braccio settentrionale, cioè il Mare di Azov, il Mar Nero occupa circa 168,5 mila miglia quadrate (436,400 chilometri quadrati). È collegato al Mar Egeo attraverso il Bosforo, il Mar di Marmara e lo Stretto dei Dardanelli, ed è stato di importanza fondamentale per il commercio regionale nel corso dei secoli.

Questo importante mare interno è delimitato da sei paesi: Romania e Bulgaria ad ovest; Ucraina, Russia e la Georgia a nord e ad est e la Turchia a sud. Inoltre, è influenzato da altre 10 nazioni attraverso i cinque grandi fiumi che sfociano in esso, il più grande dei quali è il fiume Danubio.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati