Imperdibili

Negroni: quali sono gli ingredienti di base e come si prepara

Il Negroni è il cocktail italiano per eccellenza: ideale come aperitivo, si presta ad essere consumato anche durante i pasti per accompagnare cibi dal sapore forte

Il Negroni è il cocktail italiano più apprezzato nel mondo; si presenta con un colore arancio scuro e con un sapore unico in cui al gusto aspro del bitter, si incrocia quello aromatico del gin e quello dolce del Vermut; un equilibrio di sapori che fa di questo cocktail uno degli aperitivi più consumati in Italia, non solo al bar ma anche a casa. Prepararlo è semplicissimo e bastano pochi minuti.

Per chi volesse sapere qualcosa in più sul Negroni, ecco la sua storia. Nasce circa 100 anni fa, per la precisione nel 1919 a Firenze; qui nella via de’ Tornabuoni c’era un posto aristocratico frequentato da persone di alto livello sociale. In particolare, a frequentarlo era un certo Conte Camillo Negroni che ogni sera, prima di cena ordinava un cocktail Americano, un drink a base di bitter e Vermut.

Una sera, stufo del solito cocktail, il Conte chiese al barman, certo Fosco Scarselli, di aggiungere al suo aperitivo un po’ di gin per dargli una certa carica. Da allora, visto il successo riscosso dal cocktail rivisitato, il barman decise di sostituire la fetta del limone con una d’arancia e dedicò questo cocktail al Conte che lo ideò, e da allora fu chiamato semplicemente Negroni.

Gli ingredienti del Negroni sono: Gin, Vermut e bitter Campari. Il Vermut è un prodotto nostrano tra i più conosciuti e utilizzati come base per preparare tanti cocktail; si tratta di un vino liquoroso aromatizzato con l’artemisia, una pianta aromatica che dona quel sapore particolare al Vermut. La sua gradazione alcolica va dai 14,5° fino a 22° ed è ottenuto da vini bianchi secchi.

Il bitter Campari è un altro vanto tutto italiano, ottenuto dall’infusione in alcool e acqua di piante aromatiche, erbe amare e frutta. Il Campari nasce a Novara nel 1860 e da allora la ricetta è rimasta sempre la stessa. Infine, ultimo ingrediente è il Gin, nato nei Paesi Bassi, è un distillato ottenuto dalla fermentazione di frumento, orzo, erbe aromatiche, spezie e radici.

Per preparare il Negroni versate direttamente in un bicchiere da cocktail ben freddo con dentro dei cubetti di ghiaccio, 1/3 di Gin, 1/3 di bitter Campari e 1/3 di Vermut; mescolate velocemente e aggiungete una fettina d’arancia. Questo cocktail, oltre che come aperitivo, può essere abbinato a piatti piccanti, pollo fritto o ai più conosciuti tacos, ma attenzione al suo grado alcolico.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati