Viaggi

Grotte di Postumia e analogia con le grotte italiane di Frasassi

Grotte di Postumia, in Slovenia: informazioni utili per visitare queste fantastiche grotte carsiche, assoluto spettacolo della natura, di grande interesse per gli esperti

Fonte: google

Le famose grotte in Slovenia, le Grotte di Postumia, visitate ogni anno da centinaia di curiosi per la loro bellezza tutta naturale, sono un complesso carsico di grotte e gallerie situato nei pressi dell’omonima città in Slovenia.

Si tratta di un accesso sotterraneo di circa 21 chilometri tra caverne e gallerie accessibili ai turisti tutto l’anno. Le grotte sono completamente buie, fredde e umide e bisogna entrarvi muniti di torce: la temperatura si aggira attorno agli 8 gradi per salire sensibilmente solo d’estate e in alcune parti è necessario indossare un impermeabile completo di cappello per non bagnarsi.

Di questi 21 chilometri solo 5 circa sono accessibili al pubblico, ovviamente accompagnato da guida, senza mai addentrarsi troppo all’interno.

Come arrivare

E’ relativamente semplice arrivare alle famose grotte: distano a un chilometro circa dalla città da cui prendono il nome ed è possibile giungervi in auto, in corriera, con il treno o anche in aereo:

  • Accesso in auto: raggiunta Trieste bisogna prendere l’autostrada A 3 che porta a Divaca; da lì imboccare la A1 che porta a Postumia;
  • Accesso in corriera: le corriere partono da Trieste, Lubiana, Capodistria, Zagabria, Nova Gotica e Rijera e conducono proprio davanti alle grotte;
  • Accesso in treno: il treno conduce direttamente alla città di Postumia partendo anche da Trieste, così si ha la possibilità di visitare il posto;
  • Accesso in aereo: ci sono aeroporti internazionali che conducono a Joze Puknic, Portorose, Ronchi dei Legionari, o Croazia. La distanza da Postumia è di circa cento chilometri, più o meno, comunque bisogna noleggiare un’auto e giungervi dall’autostrada.

Orari e prezzi

A 300 metri dai parcheggi (anche per camper aperti dalla primavera all’autunno il cui prezzo per la sosta è di 18 euro) si trovano gli accessi; le casse a 50 metri dall’ingresso.

Le grotte restano aperte tutto l’anno e rispettano i seguenti orari di apertura e chiusura:

  • dalle 10.00 alle 17.00 per i mesi di maggio, giugno e settembre;
  • dalle 10.00 alle 18.00 per luglio e agosto;
  • dalle 10.00 alle 15.00 da gennaio a marzo e per novembre e dicembre;
  • dalle 10.00 alle 16.00 per i mesi di aprile e ottobre.

Il costo dei biglietti s’aggira sui 24 euro circa per gli adulti, un euro per minori al di sotto dei cinque anni, circa 20 euro per gli studenti e 15 euro circa per minori dai 5 ai 15 anni.

Grotte di Frasassi

La stessa tipologia di grotte carsiche, molto simili alle grotte di Postumia, possiamo trovarla anche in Italia, precisamente in provincia di Ancona: le Grotte di Frasassi, scoperte in maniera del tutto casuale negli anni ’70 del Novecento.

Si tratta di cavità molto profonde con un’altezza che arriva persino a 200 metri, aperte ai turisti e preservate dal comune di Genga e dalla provincia di Ancona. Queste grotte costituiscono un elemento di interesse per gli studiosi e gli esperti, soprattutto per la fauna interna, costituita da piccoli crostacei, pipistrelli e salamandre.

Ovviamente, data l’inaccessibilità dei tanti corridoi che costituiscono il complesso, solo una minima parte di questo, la più agevole, è aperta ai visitatori. Fino a oggi si conta che i turisti siano stati oltre 12 milioni!

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati