Viaggi

I monumenti da visitare assolutamente a Belgrado

Un viaggio attraverso la capitale serba, Belgrado: città dal passato memorabile, ricca di stupendi monumenti che ne testimoniano la storia

Fonte: google

La bellissima capitale serba, parte dell’antica Jugoslavia, è una delle città più importanti per il suo paese. Città di cultura, centro finanziario della Serbia, Belgrado, città ad alto tasso di popolazione, si adagia sulle sponde dei fiumi Sava e Danubio. Di antica attestazione, Belgrado ha sicuramente una fortissima storia alle spalle.

Partendo dal nome originario di Singidunum, la capitale serba ha ospitato numerosi personaggi storici appartenenti all’Impero romano e ai vari regni che l’hanno insediata. Dalle invasioni degli Unni, all’Impero ottomano, Belgrado è sempre stata teatro di scontri, accresciuti con le campagne espansionistiche naziste.

Fortezza di Belgrado

Belgrado, purtroppo o per fortuna, è resa nota agli studenti tramite i libri di storia, che la ricordano nel capitolo sulla Prima Guerra Mondiale, proprio come il luogo in cui è scoppiato il conflitto. Infatti, il 28 giugno 1914, avvenne nella città l’assassinio dell’Arciduca Francesco Ferdinando e della moglie, ad opera dell’anarchico Gavrilo Princip.

Eretta lungo il fiume Sava nel secondo secolo, la Fortezza aveva lo scopo di proteggere la città dalle invasioni esterne. Tutt’oggi questa costruzione è la sede del Museo storico di Belgrado come complesso di carattere difensivo. La fortezza oggi rappresenta il museo della storia di Belgrado, raccontando tutti gli scontri che la città ha ospitato e le numerosi distruzioni che la Fortezza ha subito: dagli attacchi dei Goti e degli Unni, agli Avari e gli Slavi, per poi accennare anche ai diversi lavori di rafforzamento da parte del governo Lazarevic. Solo alla fine dell’ottavo secolo la costruzione ha ottenuto la sua forma definitiva.

Tempio di San Sava

Presente a Vracar, uno dei distretti di Belgrado, il tempio è, oltre che la più grande chiesa ortodossa presente al mondo, una delle costruzioni più suggestive e importanti della capitale della Serba.
Il Tempio di San Sava, ubicato in una posizione centrale, ovvero vicino alla piazza Slavija, trova le sue origini durantie l’Impero ottomano. Per le restrizioni adoperate da quest’ultimo, i Serbi si rifugiarono nella preghiera ortodossa venerando il santo da cui il tempio prende il nome. Oggi il tempio è una delle attrazioni più affascinanti e imponenti di Belgrado.

Museo Nikola Tesla

Nikola Tesla è il famoso fisico di nazionalità serba e a cui è dedicato il museo costruito nella capitale Belgrado.
Nato da un progetto culturale nel 1929 il museo riporta all’interno tutto ciò che riguarda il fisico: documenti, premi, articoli, foto, disegni e anche progetti realizzati e non conclusi di Tesla. Parte di questo materiale era rimasto negli Stati Uniti, finché la dittatura di Tito non diede vita all’idea di commemorare il fisico serbo in uno dei palazzi più belli e centrali di Belgrado. Molti dei progetti sono rimasti nelle mani della CIA.

Ada Ciganlija

Uno dei posti più belli da visitare per i turisti che hanno deciso di puntare su Belgrado è l’isola di Ada Ciganlija. Anch’essa lungo il fiume Sava, è in verità un’oasi costruita dall’uomo e arricchita da bellissime spiagge. Poco distante da Belgrado (si trova a quattro chilometri dal centro della città), e quindi facilmente visitabile ed è una delle mete preferite dagli abitanti che la considerano il perfetto punto di ritrovo nelle giornate estive. Ricca di vegetazione e spiagge, l’isola di Ada Ciganlija occupa un’area di 2,7 chilometri quadrati.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati