Viaggi

Maldive: un paradiso fatto di spiagge da sogno e relax

Tutto ciò che c'è da sapere prima di organizzare un viaggio alle Maldive: informazioni sul posto, itinerari possibili e periodi più azzeccati

Fonte: google

Le Maldive sono 1192 isole che si trovano in un arcipelago nell’Oceano Indiano, a sud-ovest dell’India e a 735 km dallo Sri Lanka. Solo 202 isole sono abitate, 80 sono villaggi turistici e 26 sono gli atolli naturali cioè le scogliere coralline. Le Maldive sono una Repubblica e la capitale è Malè , un’isola di 2 kmq abitata da 17.000 persone e in cui si trova l’aeroporto principale dell’arcipelago e tutte le attrazione commerciali.

 

Per la presenza delle barriere coralline, le spiagge bianche, le palme e il completo relax le Maldive sono tra le mete più gettonate dai turisti e anche dai neo sposi di tutto il mondo. In tutto ad abitare le Maldive ci sono 395.000 persone, chiamati maldiviani ed è vietato per i turisti dormire sulle isole in cui vivono loro, dette “isole dei pescatori”, mentre è consentito soggiornare solo nei resort turistici.

Quando andare

Alle Maldive fa sempre caldo essendo vicino all’equatore con temperature sia dentro che fuori dal mare che vanno dai 28 ai 35 gradi, quindi si può andare in qualsiasi periodo, ma il migliore è da dicembre ad aprile perché in questi mesi ci sono i monsoni secchi che rendono il clima ottimo, con piogge scarse e cielo sempre sereno. Invece da maggio a novembre il monsone umido rende il clima piovoso con piogge che possono durare anche parecchi giorni.

Informazioni

Ci sono alcune cose che è fondamentali da sapere. In primis dovete munirvi di un passaporto con validità di almeno 1 mese dalla data di rientro e il biglietto deve essere di andata e ritorno, questo perché il visto si fa direttamente in loco e ha una validità di massimo 30 giorni, può essere però rinnovato per 2 volte con una sovrattassa.

Per gli italiani non sono previste vaccinazioni. Essendo un paese di religione musulmana sono vietati il topless e il nudismo nelle spiagge pubbliche; sono invece permessi se il vostro hotel ha una spiaggia privata, quindi è buona educazione coprirsi le spalle e usare parei.

Sono necessari occhiali da sole e cappelli, protezioni solari e spray repellente per gli insetti. Inoltre durante il Ramadan è vietato per i turisti mangiare davanti ai musulmani. Sono mal viste le relazioni omosessuali o di affetto eccessivo ed è abitudine lasciare le mance ai camerieri.

Si consiglia, inoltre, di acquistare Sim telefoniche maldiviane per effettuare chiamate verso l’Italia. Il fuso orario rispetto all’Italia è di 4 ore, 3 se è in vigore l’ora legale. La lingua ufficiale è il dhivehi ma si parla inglese in tutti i villaggi e nei luoghi pubblici. La moneta è la Rufiyaa Maldiviana (1 euro equivale a 15 Rufyiae) oppure si possono usare i dollari americani.

Itinerario

Le agenzie turistiche offrono diversi itinerari in base alle diverse esigenze dei clienti. Solo 10 degli atolli sono aperti ai turisti e quelli più belli sono: l’atollo di Ari, composto da 50 isole in cui ci sono molti villaggi lussuosi; l’isola di Nalaguraidhoo, che ha la spiaggia più bella del mondo; l’atollo di Malè, composto dall’atollo di Malè nord e quello di Malè sud, dove ci sono spiagge bellissime e riservate; l’atollo di Baa, ideale per chi va in viaggio di nozze e anche per gli escursionisti. In questa barriera corallina ci sono, infatti, bellissime spiagge e tartarughe, balene, coralli e altre specie. Ogni villaggio ha un centro diving per le immersioni subacquee.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati