Sport

Novak Djokovic, la carriera dell'attuale numero uno al mondo del tennis

I successi e i premi vinti durante la carriera del tennista serbo Novak Djokovic

Fonte: Wikimedia

Il tennis è uno sport che regala ad ogni match sempre grandi emozioni e negli ultimi anni uno dei tennisti che è cresciuto notevolmente fino ad essere numero uno del mondo è il serbo Novak Djokovic. Nato a Belgrado nel maggio del 1987, iniziò a praticare tennis all’età di quattro anni ed il suo talento venne subito notato da Jelena Gencic.

La donna convinse i genitori del serbo di far allenare Novak in impianti sportivi più adeguati e così si trasferì all’accademia di Nikola Pilic a Monaco di Baviera. Inizia a partecipare ai tornei junior all’età di 14 anni, realizzando ben 40 vittorie su 50 partite che gli permettono di classificarsi al 24° posto del ranking. Il 2003 è un anno importante per lui: diventa professionista e partecipa a diversi tornei ATP, classificandosi a fine stagione al 184° posto.

Nel 2005, invece, partecipa per la prima volta a tutti e quattro gli Slam in cui riesce ad ottenere anche vittorie importanti, come quella contro Ginepri, Monfils e Ancic. La stagione successiva, però, non è del tutto positiva nella prima parte ma disputa un ottimo Roland Garros, qualificandosi fino ai quarti di finale dove perde contro il campione spagnolo Nadal. Alcuni mesi dopo arriva, invece, per lui la conquista del primo torneo ATP sulla terra di Anersfoort battendo in finale il cileno Massu. Djokovic cresce sempre più e infatti raggiunge la sua prima finale in uno Slam, ovvero gli US Open, in cui subisce una netta sconfitta da parte di Roger Federer . Questa partita, però, non lo demoralizza e infatti la sorpresa arriva agli Australian Open 2008.

Il serbo cede in tutto il torneo un solo set e batte in finale senza problemi il francese Tsonga. I due anni successivi non sono molto fortunati per il tennista sia a causa di problemi allo stomaco sia a causa della mancanza di continuità nelle vittorie. Nonostante tutto, Djokovic riesce a battere Federer nella semifinale degli US Open, conquistando la seconda posizione mondiale. Gli anni successivi sono caratterizzati, invece, da una serie di innumerevoli successi, in particolare gli Slam, che lo portano a diventare il nuovo numero uno al mondo per ben 100 settimane consecutive. Il 2015, invece, è l’anno dei record: vince Australian Open, Wimbledon e US Open ma l’unico torneo Slam che ancora non riesce a conquistare è il torneo francese del Roland Garros.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati