Imperdibili

Pesto di olive: come farlo e che tipo di pasta abbinare

Il pesto di olive è l'ingrediente perfetto da spalmare sopra le tartine o per trasformare un piatto di linguine in un primo da leccarsi i baffi

Le tartine con pesto di olive, magari accompagnate da qualche fetta di prosciutto crudo e un buon formaggio, sono un antipasto irresistibile. Basta veramente poco per trasformare un prodotto come le olive in qualcosa di veramente speciale in grado di donare un tocco in più a tanti piatti. Con l’avvicinarsi della bella stagione si ha sempre meno voglia di stare davanti ai fornelli e così nasce l’idea di preparare dei pesti che possano essere impiegati i vari modi.

In commercio ne esistono per tutti i gusti e fatti con tantissimi ortaggi, come il pesto ai pomodori secchi, ai funghi, alle melanzane, ai carciofi, alla rucola o alle olive. Ricordiamo però che tutti questi prodotti confezionati oltre ad avere un costo non indifferente, contengono una serie di ingredienti che non possono essere certo considerati un toccasana per il nostro organismo. Per questo motivo, trattandosi di cose abbastanza semplici da fare e che richiedono pochi ingredienti e un costo contenuto, perché non prepararli a casa?

Il pesto di olive è facile da preparare e non richiede nessuna cottura. Ecco gli ingredienti per 4 persone: 200 gr di olive nere snocciolate; 50 gr di gherigli di noci; 1 cucchiaio di capperi sotto sale; 1 spicchio d’aglio; 4 filetti di acciughe sott’olio; 4-5 cucchiai d’olio extravergine d’oliva; sale e pepe q.b; qualche foglia di basilico. Preparazione: All’interno del mixer si mettono prima di tutto le olive, le noci, lo spicchio d’aglio e si frulla velocemente.

A seguire, si aggiungono i capperi dissalati, le acciughe, il basilico, l’olio extravergine e una spolverata di pepe. Si continua a frullare fino ad ottenere un composto omogeneo. Solo una volta pronto, si assaggia e si regola eventualmente di sale. Si raccomanda di aggiungere il sale solo alla fine, perché la presenza dei capperi e delle acciughe rende il pesto di olive già bello saporito.

Una volta pronto, lo si può conservare in frigorifero per 4-5 giorni. Volendo lo si può anche congelare in comode porzioni monodose. Il pesto di oliveoltre a poter essere utilizzato per preparare delle squisite tartine, si presta come condimento per la pasta, in particolare per condire spaghetti, linguine o bavette. Naturalmente tutto dipende dai gusti personali di ognuno, e nulla vieta di utilizzarlo in abbinamento a formati di pasta corta.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati