Imperdibili

Rossini: quali sono gli ingredienti di base e come si prepara

Rossini è il cocktail perfetto da regalare a voi stessi e ai vostri ospiti: deliziosamente fresco, semplice e veloce da preparare, sarà perfetto per accompagnare le vostre serate

Fonte: flickr

Il Rossini, cocktail dall’inconfondibile nota fruttata, è il modo migliore di deliziare gli amici o voi stessi durante un appuntamento romantico. Come il famoso Bellini, di cui rappresenta una variante, anche il Rossini rende omaggio al nome di un compositore italiano, Gioachino Rossini. Il Rossini nasce a Venezia a metà del XX secolo dall’estro creativo di Giuseppe Cipriani (l’inventore, tra gli altri del Bellini e della Mimosa) e da lì ha conquistato il mondo. Potreste infatti ordinare un Rossini in un locale a Londra come a Manhattan, gustando così un cocktail colorato e un degno ricordo d’Italia ovunque siete.

Gli ingredienti necessari sono pochi, la preparazione è semplicissima eppure il risultato è d’effetto: una bevanda rinfrescante perfetta per le calde sere estive. Per il vostro Rossini vi serviranno delle fragole (tre a testa), del prosecco (125 ml), succo di limone q.b., zucchero (un cucchiaino per persona) e naturalmente non può mancare il ghiaccio. Una volta riuniti gli ingredienti, ponete le fragole nel frullatore aggiungendo alcune gocce di limone che con le fragole si sposa perfettamente. Questo esalterà il sapore del vostro cocktail. Aggiustate leggermente la dolcezza della frutta con lo zucchero o con alcune gocce di sciroppo di zucchero.

Frullate bene il tutto, fino ad ottenere una purea con tipico aspetto omogeneo che verserete nel vostro bicchiere, aggiungendo poi il ghiaccio. L’ultimo tocco, per garantire l’inconfondibile schiuma e una nota frizzante in più, consiste nel versare il prosecco solo alla fine. Non dimenticate che anche l’occhio vuole la sua parte. Per un cocktail perfetto, seguite quindi il vostro gusto e guarnite a piacere il bicchiere con fragole a fettine e altra frutta, per trasformare il vostro cocktail in un delizioso mangia e bevi. Ora siete pronti per gustare un ottimo Rossini.

Un ultimo consiglio per evitare il ghiaccio nel bicchiere, se non vi piace, senza però rinunciare alla giusta freschezza: usate del prosecco freddo e servitevi di uno shaker per la preparazione del cocktail. Versate la purea di fragole con lo zucchero e il succo di limone nello shaker, aggiungete il ghiaccio e parte del prosecco, girate delicatamente e versate il contenuto, servendovi di un colino, nel bicchiere, completando con il prosecco rimasto. Bellissimo da vedere con il suo color fragola intenso, semplice ma elegante, come il meglio della cucina italiana: il Rossini è un classico senza tempo.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati