Imperdibili

PlantNet, l'app che riconosce le piante fotografando la foglia

Arriva PlantNet, l'app in grado di riconoscere piante e fiori: grazie al suo ricco database, l'applicazione può identificare qualsiasi esemplare in pochi secondi

Fonte: pixabay

PlantNet, l’app che riconosce piante e fiori arriva su dispositivi Apple e Android. La natura è composta da una grande vastità di piante e fiori, ed è praticamente impossibile conoscere e ricordare il nome di ognuno di loro. Per gli amanti della botanica da oggi c’è un nuovo alleato, PlantNet, l’app per smartphone in grado di riconoscere qualsiasi esemplare di pianta e fiore, grazie al suo database composto da più di 20.000 immagini. L’applicazione è stata studiata da una fondazione francese, Agropolis, in collaborazione con lo Stato francese e l’Unione Europea; grazie ad un raggruppamento di scienziati e ricercatori specializzati in botanica, è stato creato un algoritmo in grado di riconoscere qualsiasi esemplare di fiore e pianta.

Il funzionamento dell’app è molto semplice, in quanto il riconoscimento dell’esemplare avviene tramite la fotocamera dello smartphone; infatti, una volta scaricata ed installata l’app sul proprio smartphone, basterà immortalare con uno scatto il fiore di cui si vuole sapere il nome scientifico e le caratteristiche. L’app effettua l’identificazione di esso nel giro di qualche minuto, attraverso un algoritmo che confronta tra di loro tutte le immagini presenti nel database botanico.

Nei vari Store sono presenti diverse applicazioni di questo tipo, come ad esempio iForest che identifica alcuni esemplari di conifere, Leafsnap, in grado di identificare gli alberi attraverso le foglie oppure Like that garden, un’app dedicata al riconoscimento dei fiori. Tuttavia, PlantNet è decisamente diversa dalle altre applicazioni; a differenza delle altre app che riconoscono gli esemplari attraverso il fiore o la foglia, PlantNet può identificare piante e fiori da una qualsiasi componente di essi, come ad esempio la corteccia, i frutti, le foglie o i fiori.

L’algoritmo sul quale è basata l’applicazione fa riferimento ad un social network francese, Tela botanica, nel quale gli utenti condividono costantemente nuove specie di fiori e piante indicandone nomi e caratteristiche. L’app viene utilizzata non solo dagli utenti comuni appassionati di botanica, ma anche dai ricercatori che si avvalgono delle informazioni raccolte in essa per studiare la distribuzione geografica delle piante. L’applicazione è scaricabile gratuitamente da qualsiasi smartphone Android e iOS ed è stata già installata da più di 400.000 persone. Per il momento vanta la presenza di 6.000 specie floreali, ma l’obiettivo degli sviluppatori è quello di superare le 10.000 specie.

Guarda anche:
Lascia un commento

I più cliccati