Qual è il significato nascosto del murales di Natale di Banksy

A Port Talbot, nel Regno Unito, è apparso un nuovo murales del celebre street artist Banksy: l'opera cela un significato nascosto

Quest’anno, il celebre street artist Banksy ha voluto fare un regalo di Natale molto particolare alla cittadina di Port Talbot.

Port Talbot è una città industriale del sud del Galles, considerata tra le più inquinate della Gran Bretagna. La causa principale è da ricercare nella presenza sul suo territorio di acciaierie che hanno una storia lunga circa 130 anni. L’ultima opera dell’artista di Bristol (la cui identità è ancora sconosciuta) punta il dito proprio contro il problema dell’inquinamento.

Lo scorso martedì, su due muri di un garage privato nella zona di Taibach, è comparso il nuovo murale di Banksy. Lo street artist ha condiviso la sua opera sul suo profilo Instagram, attraverso un eloquente video accompagnato dalla scritta «Season’s greetings» («Buone feste» in italiano).

All’inizio del filmato, l’inquadratura riprende un bambino intento ad ‘assaggiare’ della apparente neve fresca, con il dolce sottofondo di “Little Snowflake”. Poco dopo, però, il campo della visione si allarga, rivelando che si tratta di cenere e non di neve. A questo punto, l’inquadratura sale e sullo sfondo appare la figura dell’acciaieria che incombe sulla città di Port Talbot.

L’evidente intento di Banksy è quello di fare da cassa di risonanza e dare visibilità al problema dell’inquinamento che attanaglia la città di Port Talbot, con particolare riferimento alla salute dei più piccoli.

Ian Lewis, operaio siderurgico di 55 anni e proprietario del garage sul cui muro è apparso il murale di Banksy, ha dichiarato a ‘The Guardian’: «Ad essere onesti, sono un po’ sopraffatto da tutto ciò in questo momento. Sono già arrivati fan di Banksy per vedere il murale».

L’assessore di Aberavon, Nigel Thomas Hunt, ha detto: «La collocazione del lavoro è molto intelligente. Puoi guardare il dipinto e vedere le fornaci sullo sfondo. Siamo felici di questa cosa. Ho già scritto al consiglio perché bisogna mettere il murale in sicurezza il più velocemente possibile».

Quest’anno, la World Health Organization aveva indicato la città di Port Talbot come la più inquinata in assoluto nel Regno Unito. Successivamente, però, il Consiglio di Neath Port Talbot aveva riferito di aver ricevuto le scuse della WHO, in quanto i dati in suo possesso non risultavano corretti.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti