Fila alla cassa o in auto? Se cambi è peggio. Lo dice la scienza

In fila alla cassa del supermercato o in auto cambi coda? Secondo la scienza non c'è nulla di più sbagliato!

Quando siete in fila in auto o alla cassa cambiate corsia convinti che sia meglio? Secondo la scienza non solo sbagliate, ma vi andrà anche peggio. A svelarlo è una ricerca realizzata da un professore della Harvard Business School che ha dimostrato come questo comportamento sia legato alla paura di sentirsi ultimi e non produca affatto un guadagno, al contrario.

La ricerca è stata condotta da Ryan Buell, professore di Service Management ad Harvard, che ha tentato di scoprire se ci fosse un reale vantaggio per chi abbandona la propria fila, scegliendone un’altra. Per farlo lo studioso ha condotto dei questionari online e analizzato il comportamento di alcuni clienti in coda al supermercato.

L’analisi ha consentito a Buell di valutare meglio la “last place aversion”, ossia l’avversione all’ultimo posto, legata alla paura di sentirsi ultimi in qualcosa. Osservando il comportamento dei volontari, Buell ha notato che esistono alcuni fattori che possono aiutare a prevedere l’abbandono delle file e il cambio coda.

In particolare ad influenzare il comportamento delle persone in coda c’è il “last place aversion”. Ciò significa che se si è gli ultimi della fila si avrà maggiore probabilità di cambiarla, ma il risultato, in ogni caso, sarà peggio, perché si rischierà di allungare i tempi di attesa e peggiorare il proprio umore.

“Il numero delle persone che si trovano dietro di noi – ha spiegato Buell – non ha nulla a che vedere con il tempo che passeremo aspettando eppure influenza il nostro comportamento”. Abbandonare la fila quando si è ultimi è un comportamento che ha a che fare con la mancanza di qualcuno dopo di noi e di conseguenza di un riferimento verso il basso, che rende la coda poco utile.

La prossima volta che vi troverete in fila alla cassa del supermercato o in autostrada, pensateci meglio prima di cambiare coda!

 

 

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti