‘Harry Potter’ si rifà il look: le nuove copertine di De Lucchi

Anno nuovo, copertine nuove: dal 21 gennaio i libri di ‘Harry Potter’ si rinnovano con una veste grafica firmata dal designer Michele De Lucchi.

20 Gennaio 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Dal 21 gennaio, i romanzi del maghetto più amato di sempre cambiano look. La casa editrice Salani ha annunciato, infatti, una nuova edizione di Harry Potter le cui copertine sono firmate dall’architetto e designer Michele De Lucchi con il suo studio mentre, nelle pagine interne, le illustrazioni sono a cura dell’artista digitale Andreas Rocha. Un restyling, spiega l’editore, che vuole rileggere in chiave contemporanea i codici della saga.

Al centro del progetto, il primo di questo genere a livello internazionale, l’idea di un dialogo con architetture visionarie. Nelle nuove copertine spuntano, dunque, costruzioni evocative d’ispirazione epica e personaggi colti in momenti clou della trama. Illuminati da tagli di luce in varie ore della giornata, i paesaggi sono mutevoli e in evoluzione così come i caratteri tipografici.

La fantasia alimenta la fantasia, – dichiara Michele De Lucchi – Nel progetto delle copertine di Harry Potter, con il mio studio AMDL CIRCLE abbiamo inserito elementi iconici della nostra ricerca architettonica per amplificare l’immaginazione del lettore e l’iconografia di Harry Potter attraverso scenari mai visti finora, ponendo il genere fantasy in dialogo con l’architettura contemporanea. Le ambientazioni che ne derivano vogliono creare un ponte tra l’immaginario collettivo su Harry Potter e l’immaginario di ciascuno di noi.

Quando lasci correre la mente, non cerchi subito un filo conduttore. – continua il designer – La fantasia e la creatività rendono sempre più ricca e gratificante l’esistenza e l’architettura può contribuire ad alimentarle. È stato bello animare i nostri edifici con le storie fantastiche di J.K. Rowling perché dall’intreccio sono nati nuovi paesaggi immaginari.

Entusiasmo arriva anche da Salani, nelle parole del direttore editoriale Mariagrazia Mazzitelli. “Tante e assai varie, molte bellissime, sono le copertine nel mondo della saga di Harry Potter, mancava ancora però un progetto grafico creato da un artista, un architetto e designer che ci rappresentasse a livello internazionale, un’eccellenza del Made in Italy.

Salani ha individuato il visionario Michele De Lucchi: c’è qualcosa di ‘potteriano’ nel personaggio, nello studio che dirige, è perfettamente nello spirito di Harry Potter, basta guardare il suo sito. Abbiamo lavorato con una sintonia assoluta […] utilizzando elementi naturali, come il legno, il paesaggio, il colore e la luce per amplificare l’immaginazione del lettore e l’immaginario di Harry Potter. Perché la saga di Harry Potter altro non è che un’architettura esemplare di parole dove tutto si tiene.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti