Plus size, la rivoluzione nei negozi di Victoria's Secret

Per la prima volta una modella curvy, Ali Tate Cutler, rappresenterà gli Angeli di Victoria's con la sua taglia 46

Finalmente anche Victoria’s Secret, lo storico brand di lingerie americana, ha accettato di “modificare” il sogno che da decenni regala ai suoi clienti rendendolo più aderente alla realtà e al corpo autentico delle donne: per la prima volta una modella taglia 46, che potremmo definire “curvy”, entra a far parte degli “angeli”, quell’esclusivo circolo di modelle che calcano le passerelle degli spettacolari Victoria’s Secret show (ecco chi è stata rifiutata come modella da Victoria’s Secret).

Lei si chiama Ali Tate Cutler, americana di Brooklyn, diplomata al King’s College di Londra, attivista, insegnante di yoga e influencer da 150.000 follower su temi come la body positivity e il body shaming. Sarà lei a rappresentare la nuova capsule collection firmata da Victoria’s Secret in collaborazione con il brand inglese Bluebella, uno dei primi passi del cambiamento epocale che sta interessando il colosso della moda.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

All dressed up, just for me. #BluebellaforVS @bluebella

Un post condiviso da Victoria’s Secret (@victoriassecret) in data:

Complice anche la crisi finanziaria, con vendite al ribasso e perdite di oltre 100 milioni di dollari, Victoria’s Secret è costretto a rinnovarsi: a partire dall’apice, con le dimissioni di Ed Razek, l’uomo che ha inventato gli Angeli e si è guadagnato anche una stella sulla Walk of Fame (accusato di essere il principale responsabile della “rigidità” dei canoni estetici di Victoria’s Secret).

Il cambiamento era già iniziato con Valentina Sampaio, la prima modella trans di Victoria’s, e prosegue con Ali: sta a loro rendere il marchio più inclusivo e soprattutto far credere a chi entra nei lussuosi store che quei costosi completi intimi sono adatti anche al corpo di donne normali. Ce la faranno?

 

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti