La storia di Fabio Marino, professione "manista"

Fabio Marino lavora con moltissime agenzie e aziende, e di professione fa il "manista". Abbiamo chiacchierato con lui per scoprirne qualcosa di più

Il manista più famoso d’Italia si chiama Fabio Marino e le sue mani valgono letteralmente oro. Sono infatti lo strumento principale con cui lavora e gli hanno consentito di diventare il più richiesto nel suo settore. Merito di quelle mani che quasi tutti abbiamo visto almeno una volta senza sapere di chi fossero.

“Tutto è iniziato 12 o 13 anni fa – svela -. Ho fatto uno scatto con una polaroid perché cercavano un manista. Mi hanno detto che avevo delle belle mani. Da quel momento mi sono informato per capire come fare questo lavoro, contattando le agenzie specializzate”.

Oggi Fabio Marino è uno dei manisti più apprezzati in Italia e in Europa. “Lavoro con 4 o 5 agenzie con le mani o direttamente con le case di produzione – racconta -.  Quando dico che faccio il manista mi guardano in modo strano, ma oggi esistono tante agenzie e casting per questo lavoro”.

Ma cosa fa in realtà un manista? La risposta è molto semplice, muove le mani in modo particolare rendendole protagoniste di uno scatto o di una ripresa.

“Si devono maneggiare degli oggetti particolari – spiega Fabio Marino, rivelando che ai casting – vedono la proporzione della mano e come la muovi”. La sua bravura sta nel fatto che ha “le mani di gomma perché come le metti rimangono. Questo è un vantaggio per il fotografo. Avere un  manista con esperienza è una garanzia per non perdere troppo tempo”.

Se in passato il lavoro di manista era poco conosciuto, anche grazie al successo di Fabio Marino oggi tutti sanno cos’è.  “Questa professione c’è da tantissimi anni. Gli uomini sono pochi, le donne molte di più”.

Un consiglio a chi sogna di intraprendere la carriera di manista? “Prima di tutto bisogna avere le caratteristiche – svela -. La mia mano è proporzionata. Non è una cosa che possono fare tutti”.

Gli unici aspetti negativi?  “Si guadagna bene, ma non hai sempre la certezza del lavoro”.  E nel momento in cui ci si presenta a qualcuno, nessuno vuole stringerti la mano dopo aver scoperto il lavoro che fai. “Quando dici che fai il manista nessuno vuole farlo – spiega ridendo – tutti hanno paura di rovinartela”.

Fabio Marino manista

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti