Chi è Ugo, erede di Gino e re di Instagram

Sotto le foto di tutti i personaggi famosi abbondano i commenti con la parola “Ugo”: ma cosa si nasconde dietro questo nuovo tormentone di Instagram?

Il 2019 ha il suo primo tormentone social: si tratta del nome “Ugo”, che da giorni accompagna commenti nonsense sui profili più seguiti di Instagram.

Che si tratti di foto romantiche di Chiara Ferragni e Fedez, o di scatti bollenti di Belen Rodriguez o Cristina Buccino, il nome “Ugo” continua a fare capolino tra i commenti su Instagram. E in molti si chiedono cosa si celi dietro questa parolina di tre lettere che ha ormai preso il controllo assoluto del web: si tratta di un acronimo? Di un tributo al compianto ragionier Fantozzi? O ancora di un neologismo destinato a entrare a pieno diritto nel dizionario della lingua italiana? Se vi state ponendo queste domande da giorni, rilassatevi: la risposta è molto più semplice di quel che credete.

Il mondo dei social non è nuovo a questo tipo di fenomeno: se oggi è Ugo a regnare indiscusso su Instagram, in passato era toccato al nome “Gino”, che per un periodo aveva accompagnato i commenti su tutti i profili più popolari del social network delle immagini. Entrambi i tormentoni sono stati partoriti da un’unica mente: quella dello youtuber Gianmarco Tocco conosciuto come Blurs7.  Il gamer, che vanta sul suo profilo quasi 600mila follower, ha voluto usare dei semplici nomi maschili con un unico obiettivo: lo spam. Ha quindi creato un vero esercito di soldati pronti a trollare le pagine Instagram di star e celebrità digitando le tre magiche lettere nei commenti, con nessun intento in particolare, se non quello di fare ironia e regalare una risata a chi legge.

La scelta del nome Ugo, però, non è stata casuale, come ha spiegato lo stesso Gianmarco Tocco. Per lanciare il nuovo tormentone sui social, lo youtuber si è ispirato ad uno dei più grandi scrittori della letteratura italiana: Ugo Foscolo. Lo ha rivelato lui stesso postando un celebre ritratto dell’autore nato a Zante: “Tutti a commentare Ugo, ma un link a quello vero vogliamo metterlo?” ha scritto Blurs7. Chissà che con la sua iniziativa non sia riuscito in un’impresa ancor più difficile: far riscoprire ai Millennials il fascino di un bel romanzo. Ovviamente, firmato da Ugo. Foscolo però.

Chi è Ugo, erede di Gino e re di Instagram

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti