Il chewing gum dell’amore: tutte le alternative hi-tech al Viagra

A vent'anni dalla nascita, il Viagra è la medicina più cercata online, anche nelle sue "contraffazioni". Per combattere i falsi nascono le alternative

Vent’anni fa nasceva il Viagra, la pillola blu e diventato il medicinale più venduto online e più contraffatto, ma ora arrivano i sostituti hi-tech.

A Roma si è infatti tenuto il Congresso della Società Italiana di Andrologia e sono state presentate le alternative al Viagra, create per combattere la diffusione delle pillole blu taroccate. La pillola dell’amore è infatti richiestissima e spesso contraffatta, tanto che si stima che nel 70% dei casi chi acquista medicine sul web lo fa proprio per comprare il Viagra taroccato.

Venduto da più di 15 mila siti web con quasi 13 milioni di visitatori al mese, soltanto il 10% delle volte il principio attivo nelle confezioni disponibili online è quello corretto, al dosaggio giusto. Una situazione che potrebbe definirsi allarmante. Da qui nasce l’esigenza di valide alternative, che non si fanno attendere: dalle onde d’urto al chewing gum dell’amore, ovvero biofilm orali che si sciolgono sulla lingua nel giro di pochi secondi. Altro che lunghe attese.

Alessandro Palmieri, presidente della Società Italiana di Andrologia, ritiene che sia “molto importante passare a metodi efficaci ma meno a rischio di contraffazione: un esempio sono le onde d’urto, che possono essere utili nel 70% dei pazienti con disfunzione erettile di grado lieve o medio con una causa organica della malattia, che nel nostro Paese sono un terzo del totale”. Le onde sono già state utilizzate per la cura dei calcoli renali e con sei sedute, possono guarire i pazienti, così da risolvere per sempre la situazione.

Se per le onde d’urto l’innovazione è la chiave, anche per il chewing gum il merito va alla tecnologia. “I principi attivi vengono infatti introdotti” nei chewing gum “che si sciolgono al contatto con la saliva con un processo molto avanzato. E la tecnologia è avanzata anche nel gel intrauretrale a base di alprostadil, appena arrivato in farmacia, che si applica localmente al momento del rapporto”.

I falsi Viagra sono un problema non solo in Italia, ma anche in Gran Bretagna. Qui da novembre 2017 la Medicines and healthcare products regulatory agency han deciso di riclassificare il farmaco, vendendo la pillola blu al banco, con il nome di “Viagra Connect”.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti