Chi erano le storiche signorine buonasera?

Tra le signorine buonasera ci sono alcune donne che hanno avviato carriere interessanti

Fonte: Instagram

Sabato 28 maggio verrà ricordata come la data in cui è stata decretata la fine dell’uso delle cosiddette signorine buonasera. Infatti è stato dato l’ultimo annuncio in questo giorno ed è ufficiale che non se ne faranno più. A dover dare la notizia è stata l’ultima presentatrice appartenente a questa categoria ovvero Claudia Andreatti.

Eppure se parliamo di queste giovani annunciatrici facciamo riferimento a più di mezzo secolo di storia italiana. La Rai ha resistito col tempo all’insorgere dello sviluppo della tecnologia ma ormai ne ha dovuto ammettere la poca utilità. Tante sono state le persone che hanno ricoperto questo ruolo e a molte di loro ha portato davvero fortuna. Vediamo chi sono state le principali signorine buonasera.

Fulvia Colombo

Fulvia Colombo ha inaugurato la prima messa in onda delle trasmissioni Rai. In questo modo è stata anche la prima signorina buonasera, in quanto da quel momento ha comunicato i vari palinsesti delle giornate. Nel 1958 prende anche parte al Festival di Sanremo ma negli anni ’90 si scopre che vive in gravi ristrettezze economiche. Nel 2005 è morta a 79 anni. Nicoletta Orsomando debutta il 22 ottobre del 1953. Successivamente conduce Sanremo nel 1957 e Un disco per l’Estate. Attualmente è ancora ospite in alcune trasmissioni televisive.

Rai 2 fu invece inaugurata da Aba Cercato. Amatissima dal pubblico nel 1983 passa a condurre Buongiorno Italia su Canale 5. Sceglierà poi di ritirarsi a vita privata. Anna Maria Gambineri debutta sul piccolo schermo come concorrente. Infatti partecipa al Gioco dei Mimi di Enzo Tortora. Tra i ruoli svolti ricordiamo la conduzione di Canzonissima e Un’ora per voi. Nel 1994 si ritira per problemi di salute.

Non solo tv

Le signorine buonasera col tempo s’inseriscono anche in altri ambiti lavorativi. Lilli Lembo recita ne Il Giudizio Universale diretta da Vittorio De Sica. Katia Svizzero invece è nota per aver prestato la voce all’Ape Maia. Alessandra Canale recita in alcuni film di Pierino.

Anche brutte faccende sono collegate a queste figure. Due i ricorsi giuridici che si ricordano principalmente. Alessandra Canale viene clamorosamente ed immotivatamente estromessa dai palinsesti e solo nel 2010 riesce a rientrare. Discorso ancora più controverso per la giovane Alessia Patacconi. Quando l’azienda scopre che è incinta decide di licenziarla ma è poi costretta a reintegrarla.

TAG:

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti