In Cina stanno organizzando un Tinder di stato

A Luanzhou, nel nord della Cina, il governo sta lavorando per organizzare appuntamenti tra i cittadini single.

9 Gennaio 2022
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!

Arriva dalla Cina l’ultima frontiera delle applicazioni per incontri, un progetto che arriva direttamente dalle autorità locali. Siamo nella provincia settentrionale di Hubei, più nel dettaglio nella città di Luanzhou, e qui il governo sta lavorando a un’iniziativa insolita. Le istituzioni, infatti, stanno raccogliendo informazioni sui cittadini single per aiutarli a trovare l’anima gemella. Da questione di cuore, insomma, a questione di stato.

A rivelare il progetto è un magazine cinese online che annuncia come Luanzhou stia già procedendo coi lavori. In corso, infatti, la raccolta dei dati che riguardano i single giovani in modo da costruire un archivio dedicato. Il database servirà, quindi, a incrociare le informazioni per facilitare gli incontri. L’obiettivo, ovviamente, è quello di programmare gli appuntamenti tra i soggetti compatibili in vista, si spera, di un matrimonio.

E il modulo distribuito dalle autorità alla cittadinanza è piuttosto dettagliato, con una serie di campi da compilare. Tra i dati da fornire, per esempio, ci sono quelli anagrafici (nome, età, sesso) ma anche informazioni come il tipo di lavoro che si svolge con la relativa situazione economica e la composizione della famiglia. Una volta completato, il questionario entrerà nell’archivio comunale e potrà essere utilizzato da chi è in cerca dell’amore.

Dopo i primi appuntamenti (a inaugurare gli incontri così organizzati sono stati alcuni dipendenti statali), ora l’attesa è per le nuove sessioni. Le potenziali coppie potranno, infatti, vedersi attraverso una piattaforma online di appuntamenti virtuali. E chissà se l’iniziativa di Luanzhou vedrà sbocciare qualche nuovo amore. Del resto, la città cinese non è la prima a mettere in atto un progetto di questo tipo.

In precedenza, infatti, era stato l’Iran a lanciare un’app di incontri chiamata ‘Hamdam’, una sorta di Tinder del Medio Oriente. A spingere verso questa iniziativa è stato il bisogno di aumentare i tassi di natalità e diminuire l’età media della popolazione. Ah, l’amore 2.0.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti