Questo distributore stampa degli "scontrini" davvero originali

Esistono distributori automatici che vendono di tutto, ma ce n’è uno solo che stampa “scontrini” speciali e per di più a gratis, la brillante idea

Avvicinare la massa alla letteratura è una missione quasi kamikaze, ma la casa editrice francese Short Édition sta portando avanti l’incarico con invidiabile spirito di iniziativa tanto da inventare un modo del tutto nuovo per distribuire storie a tutti e per giunta gratuitamente. Mentre la Piccola Farmacia Letteraria a Firenze è un’idea suggestiva e romantica ma ristretta, la casa editrice in questione pensa in grande e ha già distribuito più di tre milioni di storie scritte da circa 8mila autori.

Il grande successo dell’iniziativa si deve alla facilità con cui procurarsi un racconto breve mentre si aspetta in fila alla banca, un volo in aeroporto, mentre si sorseggia un caffè o se non si riesce a dormire la notte: esistono infatti sparsi per il mondo migliaia di Short Story Dispenser, ovvero dei distributori automatici che stampano scontrini in carta riciclata della lunghezza massima di 120 cm con novelle, poesie e storie a seconda del tempo che abbiamo a disposizione per leggere.

 

Queste speciali macchinette automatiche rappresentano senza alcun dubbio la nuova frontiera del vending, settore che ci vede leader nonostante in Italia non siano ancora giunti distributori letterari. Su ogni macchinetta troviamo tre bottoni con su scritto 1 min., 3 min. e 5 min: basta spingere su uno dei tre e in pochi secondi abbiamo la nostra storia… Il bello di questi Short Story Dispenser è che non necessitano monete, il servizio infatti è gratuito poiché tutte le spese sono state già pagate dai proprietari di questi distributori.

Tra i grandissimi fautori della speciale iniziativa, che ha in qualche modo contribuito al suo successo, annoveriamo Francis Ford Coppola: il noto regista de Il Padrino, Apocalypse Now e tante altre memorabili pellicole ha comprato un dispenser nel 2015 piazzandolo all’interno del suo cafè a San Francisco, “Zoetrope”: “Amo l’idea di un distributore automatico che non distribuisce patatine, birra, caffè o banconote, ma ti dà arte. Mi piace soprattutto che non bisogna metterci dei soldi” ha commentato Coppola.

Nell’attesa che arrivi anche da noi e sperando che trovi lo stesso ottimo riscontro che ha avuto nel resto del mondo, vi diamo qualche consiglio sui libri da far leggere ai bambini e vi ricordiamo che secondo la scienza chi legge parecchio è anche più affascinante!

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti