Secondo uno studio, il tuo gatto ti considera un genitore

Uno studio ribalta la concezione classica che abbiamo dei felini

30 Settembre 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!
Fonte: 123rf

I nostri amici gatti cercano come possono di dimostrare il loro affetto con colpi di testa e generose leccate. Tuttavia, un nuovo studio pubblicato su Current Biology contiene alcuni risultati promettenti. Secondo i ricercatori dell’Oregon State University, i gatti hanno mostrato stili di attaccamento verso i loro caregiver simili a cani e bambini in un esperimento. Ciò significa che i gatti, lungi dall’essere le creature imperscrutabili e fondamentalmente disinteressate come invece a volte vengono ritratti, possono effettivamente istituire relazioni uniche e significative con i loro proprietari.

Come spiegato nello studio, e come riportato da Vice.com, i ricercatori hanno eseguito un test di attaccamento che è stato utilizzato su primati e cani, abbinato a criteri di stile di attaccamento dalla letteratura infantile umana. Questo test comprendeva 70 gattini, che sono stati messi in una stanza con il loro caregiver per due minuti prima di essere lasciati soli per due minuti e poi riuniti. I ricercatori hanno osservato il comportamento dei gattini e li hanno organizzati in stili di attaccamento familiari ai bambini e ai cani umani: sicuro, ambivalente, evitante e disorganizzato.

Lo studio riporta che oltre il 60% dei gattini ha mostrato uno stile di attaccamento sicuro, il che significava che erano angosciati quando il loro caregiver lasciava la stanza, ma mostravano un sano equilibrio di attaccamento ed esplorazione quando tornavano. Circa il 30 percento dei gattini ha mostrato uno stile di attaccamento insicuro, il che significa che sono rimasti stressati al ricongiungimento e hanno mostrato un contatto eccessivo, evitamento o un mix disorganizzato. Secondo lo studio, la divisione tra stili di attaccamento sicuro e insicuro era simile a quella trovata nella letteratura per i bambini.

Questi risultati sono rimasti relativamente costanti anche dopo un follow-up due mesi dopo, riporta lo studio, e nei gatti adulti quando l’esperimento è stato fatto con 38 gatti di età superiore a un anno.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti