85 anni di Monopoly: la storia del gioco da tavolo diventato cult

Per festeggiare l'85esimo anniversario del Monopoly arrivano due edizioni speciali, tra cui quella dedicata ai perdenti. Tutte le curiosità sul gioco.

8 Ottobre 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Buon compleanno Monopoly! Il celebre gioco da tavolo, diventato ormai una vera e propria icona pop, nel 2020 compie ben 85 anni. Era infatti il 1935 quando il monopoly fece il suo ingresso nella storia, per quanto le sue origini siano ancora controverse. C’è chi fa risalire la sua nascita alla mente dell’ingegnere disoccupato Charles B. Darrow che – dopo un’offerta rifiutata dalla casa editrice Parker Brothers – iniziò a venderlo in un grande magazzino di Filadelfia riscuotendo un immediato successo. C’è chi dice che l’idea non fosse tuttavia del tutto nuova, e che quindi le radici del Monopoly siano più lontane e la sua storia ben più lunga.

Ciò che è certo è che – dal 1935, anno del suo arrivo sul mercato – il Monopoly ha conquistato più di 1 miliardo di giocatori in 114 paesi nel mondo. In totale, in 85 anni di storia, il Monopoly è stato realizzato in 47 lingue e vanta più di 500 versioni diverse. Altri numeri: le scatole vendute sono più di 350 milioni, le casette verdi più di 6 miliardi e gli alberghi rossi più di 2 miliardi. Basti pensare che, ogni anno, vengono stampate più banconote del Monopoly rispetto a quelle vere e che, nel 2007, il gioco è arrivato anche nello spazio a bordo dello Space Shuttle Atlantis.

Per festeggiare in grande stile l’85° compleannoMonopoly ha due sorprese per i suoi fan: l’edizione Monopoly 85° Anniversario, versione glamour e luxury che celebra il compleanno con tanto di sfarzose pedine dorate, e il rivoluzionario Monopoly Rivincita dei Perdenti, l’unica edizione che inverte le regole e fa vincere proprio chi di solito perde (in arrivo a Natale).

Due versioni che si sommano alle edizioni speciali realizzate in questi anni, tra cui quella senza banconote ma con le carte di credito, il (Monopoly Super Electronic Banking) o quella in Braille del 1970.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti