Amici, Michelangelo: "La musica in questo periodo è fondamentale"

Ha fatto parte della scuola di ‘Amici 19’ e ancora prima ha partecipato a ‘Io canto’ e al Festival di Castrocaro: conosciamo meglio Michelangelo.

1 Aprile 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Nato in provincia di Ostia, Michelangelo (vero nome Michelangelo Vizzini) è stato tra gli allievi della classe 2019 del talent Amici. Tra i giovani più seguiti su Tik Tok, il talento di Ostia si è fatto apprezzare dal pubblico televisivo fin da bambino, grazie a Io canto. Una vita in musica, quindi, per il ventenne che il 13 marzo ha pubblicato il singolo In due a lottare.

Il brano racconta una storia d’amore sincera che anche il videoclip porta sullo schermo: “Una storia sull’amore perché ogni coppia ci si può rispecchiare dentro. – ci spiega Michelangelo –  Questa canzone parla di sentimenti veri che qualsiasi coppia ha provato, come i momenti no che ne fanno parte.”

Alti e bassi, felicità e dolori di fronte ai quali non smettere di combattere sono temi più che mai attuali che emergono nel brano del cantante. “Penso che la musica svolga un ruolo fondamentale in questo periodo poiché ci permette di toccarci ma non fisicamente.”

E a fare da filo conduttore, come una certezza che non delude, c’è proprio la musica anche nella vita di Michelangelo. “La musica è sempre stata parte di me, in casa si è sempre respirata quest’aria. – ci confida – Mia sorella in particolare quando io ero più piccolo cantava e io cercavo di copiarla.

Iniziai così a canticchiare, nel 2012 feci un provino, e partecipai al mio primo talent Io canto. Lì ero a stretto contatto con la musica quotidianamente, dopo questa esperienza ho capito che quello che volevo fare nella vita era cantare.” E poi è arrivato il Festival della Canzone di Castrocaro, “una delle prime esperienze importanti della mia vita. Mi ricordo che ero agitatissimo – ci spiega – ma una volta salito sul palco era già passato tutto.

Quindi, lo scorso anno ecco l’opportunità di Amici 19 che il giovane definisce una vera occasione di crescita. Ma qual è il ricordo più bello? “Senza dubbio l’impatto che mi ha fatto il pubblico la prima volta che sono salito sul quel palco. Ricordo le urla e gli applausi: se ci ripenso mi salgono ancora i brividi.”

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti