Cosa significa Idolatria

Cosa significa Idolatria? Scopriamo tutti i dettagli riguardanti il significato di questa parola e gli ambiti dove viene usata maggiormente

Fonte: flickr

Cosa significa Idolatria? Molte volte capita di sentire questo termine sul web o in televisione e chiedersi quale sia effettivamente il suo significato. Per questo motivo, brevemente verrà spiegato cosa significa questa parola, la sua origine e gli usi che se ne fanno. È bene iniziare a considerare che il termine idolatria deriva dal greco, dalla parola éidolon, e ha come significato idolo o culto. Viene utilizzato prevalentemente nelle religioni, per indicare le rappresentazioni di varie divinità create dagli uomini e successivamente adorate.

È altresì vero che con il termine idolatria si indicano anche tutte le religioni di tipologia pagana che prevedono la venerazione di un oggetto di culto particolare o di un’immagine iconografica di vario tipo. Questo tipo di pratica è severamente vietata da buona parte delle religioni, infatti soventemente viene ricordato ai credenti cristiani che tutte le rappresentazioni di tipo scultorea o pittorica di una qualsiasi cosa riguardante il cielo non possono essere adorate, ma l’unica cosa che va adorata è Dio stesso.

Inoltre, vi è da considerare il fatto che una qualsiasi forma di riproduzione delle cose celesti o dell’aspetto del Dio che si cerca di ricreare non può contenere il Dio stesso. Quindi è molto semplice capire cosa significa idolatria; nella Bibbia , nell’antico testamento, vi è un comandamento dato da Dio a Mosè che dice che il popolo di Dio non si sarebbe mai fatto una scultura o immagine di nessuna delle cose riguardanti il cielo. Per questo motivo, quando il popolo di Dio peccò di idolatria più volte, non rispettando il comando dato da Dio, subì conseguenze molto dure.

Invece per quanto riguarda la religione islamica è possibile dire che l’idolatria o in alternativa il politeismo vengano considerati come il primo peccato umano. Infatti secondo la dottrina islamica, idolatria significherebbe l’adorazione di altri dei che non siano Allah. Questa trasgressione, per gli islamici, è l’unico peccato che possa permettere a chiunque di essere definito idolatra e viene considerato imperdonabile. Infine questo termine può essere utilizzato anche fuori dall’ambito religioso per indicare il fatto adorare moltissimo una persona o una cosa, attribuendogli una importanza molto marcata o grande.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti