I dinosauri avevano "un'autostrada" che collegava Asia e America

Scoperta "un'autostrada preistorica" che i dinosauri usavano come collegamento tra Nord America e Asia

Non era l’Autostrada del Sole, ma qualcosa di simile e di molto più “primitivo”.

I paleontologi hanno fatto una scoperta molto curiosa e interessante: tracce degli spostamenti dei dinosauri dall’Asia al Nord America. Un percorso che univa i due continenti usato come una sorta di “autostrada preistorica”.

Siamo nel periodo del Cretaceo e l’Alaska per i dinosauri era il collegamento fra l’Asia e il Nord America, diventando così luogo di passaggio. Lo scienziato che ha scoperto questa strada è lo stesso che da anni ne ipotizzava l’esistenza. Quindi ora il paleontologo Anthony R. Fiorillo del “Perot Museum of Nature and Science”, che si trova a Dallas in Texas, ha finalmente trovato le prove di una teoria che studiava da tempo secondo la quale i dinosauri avevano un percorso preferito per gli spostamenti.

Il Cretaceo, periodo in cui esisteva questa “autostrada”, nella scala dei tempi geologici è il terzo e ultimo periodo dell’era Mesozoica ed è preceduto dal Giurassico. Potremmo dunque inserirlo tra i 65 e i 70 milioni di anni fa.

Fiorillo è stato aiutato da un team internazionale di ricerca che ha eseguito diversi controlli. Tra questi anche l’analisi di resti di piante che sono state trovate dove esisteva questa “autostrada”. Dai controlli è emerso che l’area era umida e paludosa proprio come in Asia Centrale.

Le tracce dei dinosauri sono state individuate nel Parco Nazionale del Denali dove sono state trovate dozzine di orme. Inoltre, dalle ricerche, è emerso anche un fossile che ha catturato l’attenzione del team internazionale (composto da altri paleontologi, geologi, sedimentologi e paleoecologi di Stati Uniti, Giappone e Corea del Sud). Sembrerebbe essere di una ninfea, elemento che potrebbe far pensare alla presenza nell’area di laghi e di acqua stagnante.

E questo ci porta a un altro aspetto importante pubblicato dalla rivista “Scientific Reports”. Ovvero che questo ecosistema particolare piacesse a due specie, che poi sono proprio quelle di cui sono state rilevate le impronte. Gli androsauri ,che avevano il becco simile a quello delle anatre, e i terizinosauri noti per avere sulle zampe superiori dei lunghi artigli che lasciavano tracce inequivocabili del loro passaggio. Fiorillo ha fatto sapere che se gli androsauri erano comuni e sono stati trovati in tutto il parco di Denali, non era mai accaduto fossero insieme ai terzinosauri: “Secondo le nostre ricerche, questa associazione è l’unica del suo genere in Nord America”.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti