0, 1, 0, 0, 0, 0, 0 trend

Scoperto nel Sahara l'ultimo dei dinosauri

Nel Sahara è stato riportato alla luce l'ultimo dei dinosauri, che visse poco prima dell'estinzione dei massa

Arriva dal Sahara l’ultimo tassello per ricostruire la storia dei dinosauri. Nel deserto egiziano infatti sono stati trovati i resti di un gigantesco esemplare erbivoro con il collo lungo che sarebbe vissuto nel tardo Cretaceo, ossia fra i 100 e i 66 milioni di anni fa.

La sua scoperta apre nuovi orizzonti nello studio dei dinosauri e dimostra come all’epoca l’Africa e l’Europa non fossero ancora completamente separate a causa della deriva dei continenti. Lo scheletro ritrovato nel Sahara fa parte del gruppo dei titanosauri, ossia i più grandi animali che hanno mai popolato la Terra.

Il dinosauro in questione era un po’ più piccolo dei suoi fratelli (si fa per dire): era alto come un autobus e pesava come un elefante. Il rarissimo esemplare africano è stato chiamato Mansourasaurus shahinae e, secondo gli studiosi, sarà fondamentale per ricostruire la storia dei giganteschi rettili che vissero sulla Terra, ma soprattutto la loro estinzione.

Si tratta infatti di uno degli ultimi dinosauri rimasti prima dell’estinzione, avvenuta circa 66 milioni di anni fa. Gli studi sul fossile sono solo all’inizio, ma gli scienziati sono certi che potrà svelare molti misteri del passato.

Nel frattempo su “Nature Ecology and Evolution” è già uscita una prima ricerca, realizzata dal team di studiosi che ha trovato il fossile, guidati dal paleontologo Hesham Sallam dell’università di Mansoura, Egitto. “Quando ho visto le prime foto del fossile, sono rimasto a bocca aperta – ha spiegato Matt Lamanna, professore del Carnegie Natural History Museum di Pittsburgh, negli Stati Uniti -. Questo è il Sacro Graal che noi paleontologi abbiamo cercato per tanto tempo”.

A rendere ancora più straordinario il ritrovamento sarebbe il fatto che il fossile del Mansourasaurus shahinae è abbastanza intatto. Conserva infatti la mandibola, molte vertebre del collo, parti del cranio, varie costole la spalla e l’arto inferiore. Gli studiosi stanno analizzando anche la zampa posteriore e diverse placche ossee.

Si tratta di uno degli esemplari meglio conservati. Un altro dinosauro con misure simili era stato trovato nei pressi dei Monti Prenestini, a Roma, qualche tempo fa. Secondo gli studiosi l’esemplare in questione era vissuto 11 milioni di anni fa.

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti