0, 3, 3, 2, 0, 0, 1 trend

Il Google Maps preistorico: ecco che dinosauri avevi vicino casa

Ideato una sorta di Google Maps preistorico che ci fa scoprire com'era la terra nelle varie epoche, ma anche quale dinosauro viveva vicino a casa

Il luogo dove abitate esisteva 170 milioni di anni fa quando il pianeta era nel periodo Giurassico? È una delle domande che ci si pone scoprendo la mappa interattiva realizzata Ian Webster che ci permette di viaggiare indietro nel tempo alla scoperta dell’evoluzione della Terra, ma anche delle forme di vita che la abitavano.

Una mappa interattiva ci consente di vedere com’era la Terra nel passato. Per semplificare potremmo considerarlo una specie di Google Maps che ci mostra l’evoluzione del nostro pianeta. Da quando il mare era il fulcro per gli organismi e le prime forme di vita pluricellulari iniziavano a formarsi, sino a 66 milioni di anni fa nel Cretaceo superiore. L’epoca in cui, forse a seguito dell’impatto di un asteroide in quella che oggi è la penisola dello Yucatan in Messico, si sono estinti in massa dinosauri, rettili marini, rettili volanti e altre specie.

La particolarità del “mondo interattivo“, che si trova sul sito Dinosaur Pictures, è quella di permettere agli utenti di mettere il Comune dove risiede (o qualsiasi altra città del mondo) e di scoprire se esisteva, oppure se in quell’epoca lontanissima quel lembo di terra non esisteva ancora. Ma anche quali tipi di dinosauri vi abitavano.

La mappa interattiva che mostra il globo terrestre ci fa vedere lo spostamento dei continenti e dare uno sguardo a come è cambiato il mondo, diventando quello che conosciamo oggi.

Il lavoro realizzato da Ian Webster ci fa anche di scoprire quale dinosauro si aggirava nella vostra zona, ma non solo questo, infatti le funzionalità sono le più disparate. A partire dalla ricerca, che può essere effettuata sia tramite anni che per eventi. Si possono cercare anche indirizzi. Ed è indubbiamente intrigante digitare quello della propria abitazione.

Simulazioni interessanti, che però possono essere considerate solamente come approssimative, anche perché i dati che abbiamo in possesso non sono così precisi. Così come la posizione delle nuvole o delle stelle, e i colori usati.

Ma intanto è affasciante vedere come si è evoluta la Terra in milioni di anni e come si è sviluppata la vita nelle diverse zone.

Per provare a usare questa sorta di Google Maps preistorico basta digitare l’indirizzo di casa o della propria città (ma anche quello di qualsiasi altro luogo del mondo) e scegliere l’epoca che si vuole visitare. Per avere una visuale migliore si può bloccare la rotazione della Terra ed eliminare (o inserire) le nuvole. A lato della pagina c’è l’indicazione di quali fossili sono stati ritrovati vicino alla posizione prescelta e quindi quali dinosauri, ad esempio, vivevano dalle nostre parti.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti