Edward Snowden:"Governo USA controllato dagli alieni"

Secondo le ultime notizie Edward Snowden sarebbe in possesso di alcuni documenti che provano che il governo degli Stati Uniti è controllato dagli alieni

Il governo degli Stati Uniti è controllato dagli alieni. A diffondere l’originale quando inquietante teoria non sarebbero stati i soliti teorici del complotto, bensì Edward Snowden, ex tecnico della CIA e consulente dell’NSA. Fuggito in Russia dopo aver trafugato dei documenti e rivelato alcuni segreti di stato, Snowden avrebbe anche svelato i rapporti segreti fra il governo Usa e gli alieni, arrivati nel nostro pianeta nel lontano 1945, anno in cui avrebbero instaurato un’alleanza con gli americani.

L’agenzia iraniana Fars ha svelato che Edward Snowden sarebbe in possesso di documenti che provano l’esistenza sulla Terra di una razza aliena che avrebbe collaborato anche con la Germania nazista sino al 1930, fornendo a Hitler le tecnologie per la costruzione di carri armati e armi. “Sin dal 1945 gli Stati Uniti hanno un ‘governo ombra’ guidato da alieni nascosti in una base del Nevada – ha svelato la Fars -. Di più: si tratta degli stessi extraterrestri che guidarono la Germania nazista”.

Il governo degli Stati Uniti, guidato di nascosto dagli alieni, sarebbe finito in mezzo ad una lotta di potere, fra il governo ombra e un’altra forza che si oppone all’alleanza degli extraterrestri con gli umani. Ma c’è di più: la sorveglianza elettronica realizzata dall’NSA sarebbe stata progettata allo scopo di nascondere la cospirazione aliena e favorirne la dominazione del mondo. Le affermazioni di Snowden sarebbero state confermate anche da Paul Hellyer, l’ex ministro della Difesa canadese, che più volte ha affermato che gli alieni avrebbero visitato la Terra.

Da tempo si parla di un possibile contatto del governo degli Stati Uniti con gli alieni, soprattutto riguardo ad alcuni incontri che il presidente Usa, Eisenhower avrebbe avuto con gli extraterrestri. Molti anni dopo il 1954, data del primo meeting con gli alieni, uno dei testimoni, il pilota che portò Eisenhower nella base aerea di Muroc –Field, luogo dell’incontro, ha raccontato i dettagli di quella giornata.

“Cinque diversi tipi di navi atterrarono all’interno della base – ha raccontato tempo fa l’uomo -. Tre erano dischi volanti, le altre due avevano la forma allungata, come sigari. […] Sembravano umani, ma c’erano alcune differenze. Erano calvi e con la testa di dimensioni leggermente più grosse della nostra… respiravano senza nessun casco o altro ausilio”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti