1, 2, 1, 0, 0, 0, 0 trend

Le falene giganti invadono l'Europa

Secondo gli esperti presto l'Europa verrà invasa da sciami di falene giganti

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Le falene giganti invadono l’Europa. A rivelarlo gli studiosi, secondo cui nei prossimi mesi assisteremo ad una vera e propria invasione da parte di questi animali. Si tratta di gigantesche farfalle notturne che possono raggiungere anche le dimensioni della mano aperta di un adulto e che spaventano moltissime persone.

Ovviamente sono innocue, ma la loro grandezza può intimorire. In base a quanto svelato gli esperti ad attirarle sarebbe l’edera (oltre alla luce intensa come è ormai assodato), che in questo periodo dell’anno fiorisce. “Piante come l’edera fioriscono in questo periodo ed è facile trovare insetti di ogni tipo sui rami – hanno svelato gli studiosi -. La notte, però, l’edera diventa l’habitat esclusivo delle falene”. Non a caso negli ultimi giorni entomologi professionisti e appassionati hanno riferito di avvistamenti di falene giganti, che iniziando ad aggirarsi per tutta Europa.

Non è la prima volta che le falene giganti provocano stupore in un paese. Qualche tempo fa avevano invaso la Malesia, causando qualche problema alle città e addirittura l’interruzione di una partita della nazionale (per invasione di campo da parte degli animali). Secondo gli studiosi i Lepidotteri – così come vengono chiamati – sarebbero attratti nelle città dalle luci intense durante i loro viaggi alla ricerca di cibo. Gli scienziati però rassicurano tutti, affermando che le falene giganti non sarebbero pericolose per la salute dell’uomo, anzi, sono bellissime da vedere e morbide, inoltre sono degli ottimi impollinatori.

L’unico problema che potrebbero causare è alle persone allergiche, infastidite dal loro manto. Il numero di falene solitamente viene tenuto a freno dagli uccelli che ne consumano i bruchi, ma quest’anno, a quanto pare, gli animali non hanno fatto il loro dovere e gli insetti, graziati dal destino, si preparano a volare verso le più grandi città europee.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti