0, 0, 0, 0, 2, 0, 0 trend

I giganti della luce in mezzo al ghiaccio dell'Islanda

Un progetto di architetti islandesi prevedeva l’installazione di tralicci dell’alta tensione a forma di giganti. Ma l’idea non è mai stata realizzata.

Se un giorno si deciderà di realizzarli, sarebbero i tralicci più belli e suggestivi del mondo: in Islanda, un gruppo di architetti americani, lo studio Choi+Shine del Massachussetts, ha progettato nel 2008 delle strutture per l’alta tensione molto particolari.

L’incredibile progetto, vincitore di un concorso indetto dalla Landsnet, la società elettrica islandese, prevede l’installazione di tralicci di acciaio, vetro e cemento a forma di esseri umani giganti. Questo per rendere la presenza dei tralicci elettrici il più possibile meno invasivi e rispettosi per l’ambiente. In più, la particolare forma “umana” verrebbe a creare delle vere e proprie opere d’arte lungo tutte le strade islandesi.

Il progetto è stato rinominato “The Land of Giants” (La Terra dei Giganti) e nel 2010 ha vinto il premio della Boston Society of Architects come miglior progetto non realizzato. L’Islanda sta diventando un posto molto gettonato dal cinema e la presenza dei Giganti di Luce non farebbe che accrescere la popolarità di un posto già così affascinante.

L’obiettivo degli architetti Jin Choi e Thomas Shine era quello di ridurre l’impatto ambientale attraverso delle installazioni quasi “artistiche”, che avrebbero dovuto impressionare e incuriosire i turisti, diventando un’alternativa moderna alle statue dell’Isola di Pasqua. Sul sito dei progettisti si legge: «Queste iconiche figure, dall’aspetto quieto ma autorevole, diventeranno dei monumenti nel paesaggio».

La bellezza e la particolarità dei tralicci umani sta nel fatto che non sono stati progettati tutti allo stesso modo, ma ogni struttura, alta circa trenta metri, ha una posizione diversa, in questo modo i giganti sembrano quasi danzare al ritmo di una melodia. Questo perché nelle direttive del concorso vi era l’obbligo di non cambiare troppo il design dei piloni esistenti.
Non solo, lo studio prevedeva anche un progetto parallelo, sulle turbine eoliche, anch’esse da realizzare con le fattezze di uomini giganti, chiamate “The Giants of the Wind”.

I rendering dei progetti sono fatti talmente bene che tanti hanno pensato che le strutture fossero state davvero installate lungo le valli e i fiordi islandesi, purtroppo la Landsnet non ha potuto realizzare ancora questo progetto innovativo, per mancanza di fondi. I turisti che decideranno di visitare l’Islanda potranno ammirare dei luoghi spettacolari e magici, ma non potranno ancora godere della presenza dei Giganti della Luce.

I giganti della luce in mezzo al ghiaccio dell'Islanda

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti