Gli animali che si sono estinti nel 2021

Una lista che deve servire da monito perché la stessa cosa non accada ad altri animali

27 Dicembre 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: 123rf

Viviamo in un’epoca di estinzione accelerata. Il tasso di estinzione odierno è molto più veloce rispetto alle estinzioni avvenute negli ultimi 10 milioni di anni, ha concluso l’ONU in un importante rapporto del 2019. Dal 1500 almeno 680 specie di vertebrati sono scomparse definitivamente dalla Terra. E nella storia relativamente breve degli Stati Uniti, i biologi hanno dichiarato estinti 150 animali e piante, anche se il numero vero è probabilmente molto più alto.

A settembre 2021 il Fish and Wildlife Service ha dichiarato che 23 specie, alcune delle quali non si vedevano da decenni, si erano estinte e avrebbero dovuto essere eliminate dall’elenco delle specie in via di estinzione della nazione. Molte di queste perdite, nella nazione più ricca del mondo, non erano inevitabili. Né lo sono le perdite future.

L’estinzione, specialmente negli Stati Uniti, è prevenibile“, ha affermato in un’intervista Tierra Curry, biologa della conservazione presso il Center for Biological Diversity, un’organizzazione che lavora per proteggere le specie in via di estinzione, come riporta il sito Mashable.com

La perdita di specie non significa che il punto di riferimento Endangered Species Act, firmato dal presidente Richard Nixon nel 1973 e che cerca di conservare le specie vulnerabili, sia fallito. È proprio l’opposto. La legge ha impedito l’estinzione di circa 291 specie e ne ha recuperate dozzine dal loro stato di pericolo.

Ma alcune specie erano già in gravi difficoltà prima che entrasse in vigore la legge sulla conservazione. L’elenco delle estinzioni recentemente dichiarate, che comprende 22 specie animali (molti uccelli e cozze) e una specie vegetale, è certamente triste. Ma il Fish and Wildlife Service ha affermato che dovrebbe servire da motivazione per proteggere molte altre specie in via di estinzione, minacciate o sempre più vulnerabili.

“Quasi 3 miliardi di uccelli sono stati persi in Nord America dal 1970”, ha affermato l’agenzia in una nota. “Queste estinzioni evidenziano la necessità di agire per prevenire ulteriori perdite”. Tra le perdite ci sono il Warbler di Bachman, le cozze piatte, la cozza perlata dai fiori verdi, il picchio becco d’avorio.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti