Compare a Londra la statua del dr. Ian Malcolm di “Jurassic Park”

Sul Tamigi è comparsa una statua dell’attore Jeff Goldblum, il tenebroso Ian Malcolm di Jurassic Park: ecco per quale motivo

Come non ricordare quel buontempone del dottor Ian Malcolm, uno dei personaggi più amati di Jurassic Park?

Bene, se avevate scordato il suo volto adesso potrete rivederlo in quel di Londra. Eh sì, perché per celebrare il 25esimo anniversario dall’uscita di Jurassic Park, Sky ha deciso di far ergere al Potters Field Park – sulla riva del Tamigi vicina alla Tower Bridge – un’enorme statua dell’attore Jeff Goldblum. Di gold non c’è solo il cognome della star, ma anche il colorito della pelle: il dottor Ian, infatti, più che il sexy matematico di Jurassic Park ricorda un Simpson gigante. Ian Malcolm è messo in una sua caratteristica posa hot del film, che probabilmente ricorderanno in tanti. Molte persone sono rimaste piacevolmente stupite dall’iniziativa, mentre altre hanno storto il naso dato che Jurassic Park non è mai stato girato a Londra.

Jeff Goldblum ha dato il volto al dottor Ian Malcolm, il matematico protagonista dei visionari libri di Michael Crichton. Strafottente e arrogante, Ian si rivela poi – già nel corso del primo Jurassic Park – una persona seria e affidabile ma, soprattutto, sulla quale si può contare. Ian Malcolm appare nel primo film ed è poi protagonista del secondo, “Il Mondo Perduto”. La quinta pellicola, “Il Regno Distrutto”, vede il suo ritorno, cosa che ha fatto felici i fan della saga.

Jurassic Park è una delle saghe cinematografiche che più hanno avuto successo al mondo. I dinosauri riportati in vita tramite una scoperta scientifica ha appassionato milioni di persone in tutto il mondo, che si sono anche chieste se fosse realmente possibile clonare queste antiche creature. La risposta ovviamente è “no”, anche se sembra che esista ancora chi non ha intenzione di perdere la speranza.

Jurassic Park è un film del 1993 diretto dal regista Steven Spielberg. Quest’ultimo acquistò i diritti del libro di Michael Crichton già nel 1990, ossia prima che fosse pubblicato. Chiaramente la pellicola presenta sostanziali differenze col romanzo. Per renderlo adatto a un pubblico molto giovane e permettere ai bambini di vederlo, molte scene violente del libro sono state eliminate. Ovviamente questo non è servito a evitare agli infanti il trauma – che, ne siamo certi, persiste ancora oggi – della scena dei Velociraptor nella cucina del Jurassic Park.

Compare a Londra la statua del dr. Ian Malcolm di “Jurassic Park”

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti